Gazzetta: Chiellini potrebbe saltare tutto il finale di stagione

Durante il match contro il Napoli, Chiellini ha riportato una lesione al bicipite femorale. I primi esami non basteranno a capire l’entità dell’infortunio.

Gazzetta: Chiellini potrebbe saltare tutto il finale di stagione
Kalidou Koulibaly - Giorgio Chiellini / Photo Matteo Ciambelli

L’esito dei primi esami

Abbiamo scritto anche noi, ieri, dell’infortunio di Giorgio Chiellini. Della nota ufficiale pubblicata sul sito della Juventus che chiariva le condizioni del centrale bianconero. Durante Juventus-Napoli, il numero tre di Allegri è rimasto vittima di una «lesione al bicipite femorale destro». Incerti i tempi di recupero, praticamente impossibile un rientro immediato a Milano.

La Gazzetta dello Sport, in edicola questa mattina, amplia la lettura. Anzi, sembra dilatare al massimo i tempi di recupero: «Chiellini potrebbe aver finito la stagione 2017/2018. È a forte rischio per tutto il rush finale secondo gli esami effettuati ieri. Un’elongazione gli ha tolto la partita-scudetto, ora ogni possibilità di esserci da qui a maggio dipenderà dall’esito di nuovi esami. I primi, effettuati ieri, sono in realtà troppo precoci per poter capire qual è la reale entità dell’infortunio».

Al posto dell’ex Livorno e Fiorentina, potrebbe esserci spazio per Barzagli. Se non fosse che anche lui ha qualche problemino fisico, come spiegato da Allegri nel postpartita dello Stadium. Anche per questo, domenica sera, è toccato a Howedes spostarsi al centro. In ogni caso, spiega la Gazzetta, il ballottaggio per Milano sarà tra lo stesso Barzagli e Rugani per affiancare Benatia. Per quanto riguarda gli altri infortunati: Pjanic, affaticato dopo il match con il Napoli, oggi lavorerà col gruppo a Vinovo. Stesso discorso per Dybala, atteso al varco dopo la prova pigra contro il Napoli, tre giorni dopo un’altra prestazione decisamente negativa a Crotone. In Calabria, per l’attaccante argentino, anche una botta che ha condizionato gli ultimi giorni di lavoro prima del Napoli. Niente di grave, comunque.

ilnapolista © riproduzione riservata