Lille retrocesso in Ligue 2 per debiti, sentenza esecutiva a fine anno (a meno di un risanamento dei conti)

Decisione clamorosa e “cautelativa” della Commissione Disciplinare della Ligue 1: il Lille (17esimo in classifica) ha tempo per provare ad evitare il provvedimento.

Lille retrocesso in Ligue 2 per debiti, sentenza esecutiva a fine anno (a meno di un risanamento dei conti)

Provvedimento cautelativo

Notizia clamorosa dalla Francia. Secondo quanto riportato da L’Equipe, il Lille è destinato ad essere retrocesso per inadempienze economiche. Secondo il quotidiano francese, la DNCG – direzione nazionale del controllo di gestione – ha in mente un provvedimento cautelativo nei confronti del club del Nord della Francia. C’è una grossa voragine nei conti della società biancorossa, campione nazionale nel 2011, ed allora l’idea della commissione disciplinare è quella di “annunciare” la retrocessione in Ligue 2 a meno di risistemare il bilancio. Nel caso in cui il rosso dovesse rimanere così pesante, la caduta in seconda divisione diventerebbe automatica a fine stagione. E a prescindere dalla posizione finale in classifica.

Secondo l’articolo pubblicato dall’Équipe, l’unica soluzione per il proprietario Gerard Lopez dovrebbe essere l’ingresso di nuovi soci. Oppure, al massimo, una rinegoziazione del debito con il fondo Elliott. Un procedimento simile a quello cui è costretto il Milan, con tutti i dubbi del caso. In questo momento, al netto del provvedimento disciplinare della DNCG, il Lille staziona al 17esimo posto.

ilnapolista © riproduzione riservata