Verona, ultrà napoletani attaccano bar in centro (ritrovo dei tifosi Hellas)

Una quarantina di supporter azzurri avrebbero devastato un esercizio commerciale, “casa” dei tifosi del Verona. Probabile ritorsione dopo i fatti della prima giornata.

Verona, ultrà napoletani attaccano bar in centro (ritrovo dei tifosi Hellas)
Foto tratta da Napolipiu

Una probabile ritorsione

Quaranta ultrà napoletani hanno attaccato un bar in pieno centro a Verona. Secondo quanto raccolto da diversi media nazionali (ne parla anche la Gazzetta), il raid sarebbe da considerarsi premeditato. Anche perché il “Caffè Oro Bianco” in corso Cavour è un ritrovo abituale della tifoseria dell’Hellas Verona. L’attacco è avvenuto prima della partita, con impostazione paramilitare: bastoni, spranghe di ferro, distruzione dell’arredamento esterno all’esercizio commerciale. Il proprietario dell’esercizio ha fatto in tempo a sbarrare le porte, solo venti minuti dopo l’aggressione sono arrivate le forze dell’ordine. Nessun ferito, solo tanta paura e danni alle vetrine ed altri oggetti.

L’ipotesi potrebbe essere quella della ritorsione rispetto agli scontri avvenuti ad agosto, in occasione di Hellas Verona-Napoli. Allora ci fu un lancio di oggetti contro un bus di tifosi napoletani, ma anche un raid congiunto con i tifosi della Lazio. Il Napolista ne ha scritto qui. L’indagine riferita a quell’episodio portò a 25 Daspo. Ora si sta cercando di risalire all’identità dei facinorosi attraverso le testimonianze dei presenti e le immagini delle telecamere di sorveglianza. Ieri la trasferta al Bentegodi era aperta, decisione presa dalle istituzioni anche per premiare una tifoseria che finora non aveva causato problemi lontano dal San Paolo. A questo punto, facile pensare che qualcosa possa cambiare in vista dei prossimi match esterni.

ilnapolista © riproduzione riservata