Marcelino in conferenza stampa: «Il Napoli non meritava la sconfitta con la Juventus. Partita superiore a un ottavo di Champions»

Marcelino in conferenza stampa: «Il Napoli non meritava la sconfitta con la Juventus. Partita superiore a un ottavo di Champions»

Conferenza stampa prepartita per Marcelino Toral e Mario Gaspar, rispettivamente tecnico e difensore del Villarreal. Domani sera, ore 19, il calcio di inizio di Villarreal-Napoli, andata dei sedicesimi di finale di Europa League.

Marcelino, le possibili ripercussioni sul Napoli dopo la sconfitta con la Juventus.

Parliamo di due competizioni diverse. Sono una squadra forte, non soffrirà alcuna ripercussione. Il Napoli sapeva che giocava in casa della Juventus così come oggi sa che parliamo di una sconfitta non meritata, e lo sa pure chi ha visto la partita. 

Il Madrigal e questa grande partita già ai sedicesimi.

Mi aspetto che il nostro stadio ci spinga al massimo, i giocatori lo meritano per quello che stanno facendo. Il turno poteva presentarsi sicuramente più avanti, è superiore anche a dei confronti che stiamo vedendo in Champions. Il Napoli è un grande club, vive costantemente al vertice del calcio italiano ed europeo. L’anno scorso è arrivato alle semifinali, quindi è una squadra da rispettare. Sta giocando bene, ha perso poche partite ed è uno degli avversari più forti che ci potevano capitare. Noi però ce la giocheremo al massimo per passare

Gli infortunati.

Adrian torna finlamente a disposizione, è un buon momento per gli infortuni, ce ne sono pochi e speriamo che la situazione migliori ulteriormente. Bruno Soriano? Decideremo dopo il provino di domattina.

Il match che vi attende domani sera

Gaspar: Io ho già affrontato il Napoli nel 2011 in Champions. So già che sarà un turno difficile, equilibrato, come nelle precedenti sfide. Arriviamo con grande entusiasmo, sono le partite che tutti sperano di giocare. Sappiamo che in questi turni il gol fuori casa può fare la differenza e dobbiamo difendere bene e con intensità. Saremo molto attenti.

Marcelino: Sarà una partita dinamica, entrambe le squadre cercano il gol con azioni veloci e poi quando perdono palla sono rapide nel pressare e ripiegare. Io credo che l’idea di gioco sia simile.

ilnapolista © riproduzione riservata