Il Frosinone presenta il progetto del suo nuovo stadio: 16mila posti e aree commerciali gestite dal club

Il Frosinone presenta il progetto del suo nuovo stadio: 16mila posti e aree commerciali gestite dal club

Il Frosinone potrebbe diventare a breve la terza società di Serie A a dotarsi di uno stadio di proprietà dopo Juventus e Udinese. Il club ciociaro, nell’anno del suo esordio in massima serie, ha infatti presentato al comune di Frosinone un progetto per l’adeguamento dello stadio Benito Stirpe, costruito negli anni Settanta ma rimasto incompiuto e poi impiegato come campo di allenamento. Come riportato da Il Tempo, il Frosinone ha vinto la gara d’appalto relativa ai lavori di rifacimento dell’impianto e gestirà in prima persona l’adeguamento della capienza (che arriverà fino a 16mila spettatori) e le aree commerciali che sorgeranno nell’area per i prossimi cinquant’anni.

In realtà, la ristrutturazione avverrà in due fasi: nella prima, in carico al Comune, lo stadio sarà portato a 12mila spettatori di capienza entro tre settimane. Poi entreranno in campo soggetti privati – l’associazione temporanea di imprese formata dalla società Together (controllante del Frosinone Calcio) la Ciuffarella Costruzioni e la Benito Stirpe Costruzioni – per il nuovo adeguemento delle gradinate fino alla nuova capienza e per la creazione di aree commerciali intorno allo stadio. In un post su Facebook, il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani ha parlato così dell’accordo tra il club giallazzurro e l’amministrazione: «Oggi è una giornata fondamentale, con un passo decisivo nel percorso di fusione tra le risorse pubbliche e quelle private volto alla realizzazione di un’infrastruttura importante per il capoluogo, che sarà il terzo stadio di nuova generazione in Italia, dopo quelli della Juventus e di Udine, su un totale di circa 60 squadre professionistiche, con le annesse realtà territoriali, che militano nelle prime tre leghe del nostro Calcio. È d’obbligo un ringraziamento particolare alla famiglia Stirpe, per aver creduto sin dall’inizio all’importanza del nuovo progetto e non solo nelle grandi conquiste sportive».

Non sono ancora state annunciate le tempistiche per la chiusura di tutti i lavori, ma il sogno sarebbe di far esordire un Frosinone in Serie A nella sua nuova casa. Un traguardo importante quasi come la salvezza da conquistare sul campo. Anzi, nel proprio stadio di proprietà.

ilnapolista © riproduzione riservata