Benitez: «Sono dispiaciuto, ora serve carattere»

Rafa Benitez analizza la sconfitta del Napoli contro il Parma: “Non abbiamo fatto bene in fase difensiva, abbiamo perso troppe palle concedendo ripartenze facili ai nostri avversari. La partita poteva cambiare nel primo tempo, abbiamo sbagliato due occasioni e il Parma ci ha punito nel finale. Cosa è mancato? Siamo andati in difficoltà sulla loro pressione, abbiamo commesso troppi errori e ci è mancato un pizzico di intensità. Soprattutto nel primo tempo eravamo in ritardo su tutti i contrasti, nella ripresa abbiamo iniziato bene ma non siamo riusciti a renderci pericolosi. Ora dobbiamo recuperare fisicamente e mentalmente in vista di Dortmund. Sarà un’altra partita, la Champions è tutt’altra cosa”.

Il tecnico del Napoli si definisce “dispiaciuto, ma ora dobbiamo tirare fuori il carattere. Quando si perde si è sempre amareggiati. Io arrabbiato? Ma no, durante la partita ho avuto degli scambi con i miei giocatori ma nulla di che”. Ora si torna subito in campo: “L’ideale sarebbe giocare una gara ogni sette giorni, tra tre ci aspetta un’altra sfida. Spero di avere a disposizione Hamsik, domani farà nuovi esami, certo che uscire dopo pochi minuti per un problema fisico non è un buon segnale”.

Per Benitez non esiste una questione Higuain: “Molte volte è mancato l’ultimo passaggio, non è una questione di posizione o di modulo ma di precisione nel servire i palloni giusti”. Radio Marte.

Questa invece la conferenza stampa, tratta da tuttonapoli.net

Higuain un pò isolato, qualcosa non ha funzionato?
“Pandev giocava alto, vicino a lui, è mancata la precisione nel passaggio per servirlo, ma anche agli altri. Credo sia una colpa più del gioco della squadra che sua individuale”.

Hamsik come sta?
“Ha avuto un colpo sullo stesso punto su cui aveva avuto un problema. Aspettiamo e vediamo domani cosa dice il dottore. Ottimista per martedì? Dovremo stare attenti”.

E’ un bene tornare subito in campo?
“Io preferisco giocare una volta alla settimana, ma da tecnico importante preferisco giocarne due, questo significa stare sulla strada giusta”.

Preoccupato dall’approccio e dalla scarsa reazione nella ripresa?
“Secondo tempo abbiamo iniziato bene, con intensità, ma la squadra aveva fretta di far gol e loro sono forti nella ripartenza. Non sono preoccupato per la prossima partita, so che sarà diversa. Dobbiamo recuperare la squadra dal punto di vista fisico e mentale. Dispiace perdere una partita, ma campionato è sempre lungo e dobbiamo essere pronti a queste situazioni, mostrando il carattere nella prossima”.

Tanti errori, problema fisico o di concentrazione?
“Non è facile rimediare quando perdi il pallone e sei fuori posizione. Loro hanno fatto un buon lavoro di pressione, ma noi abbiamo sbagliato anche passaggi semplici. Non abbiamo avuto velocità”.

Quanto ha influito che il Parma non ha schierato una punta?
“Solo per la difesa forse perchè lì non abbiamo fatto bene. Abbiamo sbagliato tanti suggerimenti, ma se facevamo un gol sulle due occasioni del primo tempo cambiava tutto”.

ilnapolista © riproduzione riservata