Napoli che meraviglia i tre punti a Marsiglia

Il Napoli che vince col Marsiglia

fa la partita e i 3 punti piglia,

si sente un oooooohhhhh di meraviglia

al gol di Duvan, battito di ciglia.

Ma cominciamo adesso dall’inizio,

ché la serata ha dato grande sfizio.

La Casa Izzo è il nostro stadio,

Auriemma in sottofondo fa da radio.

La Squadra Azzurra, con gran faccia tosta,

si schiera in campo e la partita imposta.

Dopo un minuto c’è una punizione,

Mertens ci dà la prima emozione.

Il Marsiglia mi pare poca cosa,

se lo confronto con la nostra rosa.

Teniamo palla e giochiamo bene,

ma non graffiamo come si conviene.

Mertens entra a sinistra, per Armero,

la mette fuori il nostro Calimero !

Reina lancia lungo un bel pallon,

controlla con il tacco Callejon,

poi serve Mertens sulla diagonale,

due contro uno, gli facciamo male,

Pipita, è un rigore in movimento . . .

la ciabattata ci dà gran tormento !!

Ma il Napoli continua e non si ferma,

infine affonda come fosse scherma.

Fernandez – Higuain, il lancio al volo,

Josè di petto se la stoppa, è solo,

io non vorrei essere nei panni

di chi gli sta davanti, un certo Fanni,

mettendo in mostra tutto il suo estro

con il sinistro la passa sul destro,

il tiro rasoterra, angolato . . .

è goooooollllllll è gooooooooolllllll,

Mandanda si è inchinato !!!!

Andiamo all’intervallo in vantaggio,

or degustiamo un ottimo formaggio,

la bocca si riempie di acquolina

quando proviamo pur la caciottina.

Ma non è ancora tempo per la cena:

c’è il Napoli che torna sulla scena !!

Marsiglia in verità assai modesto,

il Napoli nel contropiede è lesto,

Marek riparte, Callejon, Zapata,

ed ora Vi racconto come è andata,

la dà a destra per il buon Josè,

arriva Mertens, eccola, è per te,

il tacco è un colpo raffinato

che già ci fa restare senza fiato,

la palla va sul piede di Zapata,

s’inventa una magnifica giocata . . .

la traiettoria è un arcobaleno . . .

si tuffa il portiere, nondimeno

non riesce neanche a sfiorarla . . .

noi siamo tutti in piedi, a guardarla

mentre s’infila là, sotto l’incrocio . . .

mi abbraccio Ale, manco fossi . . . .

Negli ultimi minuti un po’ molliamo

e un gol, come al solito, prendiamo.

Ma la vittoria non è in discussione,

l’O. M. ha avuto una gran lezione !!

Adesso ci possiamo rilassare !!

Signore, che si vada ad iniziare !!

Risotto con radicchio e gorgonzola,

goduria per palato e per la gola,

polpette con patate fatte al forno,

finisce alla grande questo giorno,

la dolce uva ed il buon gelato,

a Casa Izzo mi son consolato !!!

Amici, orsù, non siate invidiosi,

ché noi dobbiamo esser rispettosi

della scaramanzia e dei precedenti,

per questo dico, digrignando i denti,

che, vista questa e altre occasioni,

dobbiamo essere pochi . . . ma buoni !!!

Contenti per il grande risultato,

ora ci dedichiamo al campionato.

Ragazzi della Nisida, attenzione.

Ditemi, senza fare confusione:

domenica, con il caffè Borghetti,

gradite le briosce o i cornetti ???

 

Marsiglia, Velodrome,

22 ottobre 2013                by Bruno

ilnapolista © riproduzione riservata