Arsenal, Marsiglia e Borussia: ecco che squadre sono

Un girone duro. Duro almeno quanto quello che toccò al Napoli due anni fa. Simile, per certi versi. Un’inglese e una tedesca come allora. Poi una francese al posto di una spagnola. Arsenal, Marsiglia, Borussia Dortmund. Passeranno le prime due, la terza andrà in Europa League, la quarta a casa. Il Napoli doveva aspettarsi un girone difficile essendo stato sorteggiato dalla quarta fascia di merito, una conseguenza dell’atteggiamento avuto nella stagione scorsa in Europa League, giocata sempre con una squadra piena di riserve, a volte con 11 riserve. Sarebbe bastato eliminare il Viktoria Plzen per essere in terza fascia. Ma questo è il momento di guardare avanti. Queste le avversarie:

ARSENAL – Nessun precedente ufficiale. Solo l’amichevole dell’agosto scorso, finita 2-2 dopo che eravamo stati in vantaggio per 2-0 all’Emirates Stadium. È una squadra che ancora cerca di rinforzarsi sul mercato, dopo aver perso Jovetic e Higuain. Alla sua sedicesima Champions consecutiva, nelle ultime tre stagioni sempre fuori agli ottavi di finale. Le ultime volte in Inghilterra le ricordiamo bene, risalgono all’ultima Champions giocata: il City nel girone e il Chelsea negli ottavi di finale. Formazione oggi: Szczesny; Sagna, Koscielny, Mertesacker, Monreal; Wilshere, Ramsey; Walcott, Cazorla, Podolski (infortunato, ne avrà per 3 mesi); Giroud. Allenatore: Wenger. Prossimo impegno: Arsenal-Tottenham domenica.

MARSIGLIA – Nessun precedente ufficiale. Nell’ultimo mercato sono arrivati Payet dal Lille, Imbula dal Guingamp, Mendy dal Le Havre e Khalifa dall’Evian. È in testa alla classifica del campionato francese con 3 vittorie nelle prime 3 giornate. Manchiamo in Francia dal 1992/93, quando uscimmo ai sedicesimi di Coppa Uefa con il Paris Saint-Germain di Weah. Nelle due precedenti volte in cui abbiamo pescato una francese, è stata una stagione felice: nel 1986/87 uscimmo subito in Uefa col Tolosa e poi vincemmo lo scudetto. Nel 1988/89 eliminammo il Bordeaux agli ottavi di Uefa per poi andare a vincere la Coppa. Formazione oggi: Mandanda; Fanni, Nkoulou, Diawara, Morel; Romao Cheyrou; Payet, Valbuena, Ayew; Gignac. Allenatore: Baup. Prossimo impegno: Marsiglia-Monaco domenica sera.

BORUSSIA DORTMUND – Nessun precedente ufficiale. In finale l’anno scorso. Perso Goetze, preso dal Bayern, ha colmato il vuoto con l’armeno Mkhitaryan. In attacco acquistato Aubameyang dal Saint-Etienne (tripletta segnata all’esordio) e l’ex milanista Papastathopoulos per la difesa. Nel campionato tedesco è secondo, ma solo perché il Bayern ha una partita in più: 3 vittorie in 3 giornate. Ha uno degli stadi più suggestivi d’Europa, con la sua curva per intero vestita di giallo a ogni partita. “Il muro”. L’ultima volta in Germania nell’ultima Champions: il 3-2 in casa del Bayern. Ma in Germania abbiamo vinto la Coppa Uefa del 1989, battendo il Bayern in semifinale e lo Stoccarda in finale. Prossimo impegno: Eintracht Francoforte-Borussia Dortmund domenica. Formazione oggi: Weidenfeller; Grosskreutz, Subotic, Hummels, Schmelzer; Bender, Gundogan; Blaszczykowski, Mkhitaryan, Reus; Lewandowski. Allenatore: Klopp.
Desmond Digger

ilnapolista © riproduzione riservata