Cavani choc, a Roma la media è insufficiente

Se il migliore in campo è una riserva, non condivido la sufficienza piena (in media) all’allenatore. Mazzarri diventa uno stratega ma per l’ennesima volta Insigne (Lorenzo) gioca meglio del titolare (Pandev). Allora non ci siamo. Con la Lazio Lorenzinho nostro cambia volto al match e si agguanta un pareggio insperato. Però c’è un segnale positivo.

Quando eviti la sconfitta con due errori clamorosi in difesa e con un Cavani meno spietato del solito, vuol dire che Eupalla è con te. Mi sono molto divertito a vedere i voti contrastanti dei pagellisti e nemmeno li commento, stavolta. I miei voti. A me stesso, 3. Tra organizzazioni di pranzo, suoceri da prelevare e lasagna in cottura, non escludo errori nell’inserimento dei numeri in tabella. Perdonatemi preventivamente. A Luca Ruggiero di AreaNapoli, 7.

Mi ha “aggiustato” la grafica in attesa che io trovi il tempo di utilizzare il megafile di Giulio. A Marchetti: 9. E’ il portiere che vorrei al Napoli. Agli avvocati Vincenzo Siniscalchi e Claudio Botti nonché al mitico Ciccio Marolda, voto 9,5. Fidatevi. Sono tifosi serissimi. Affiderei loro chiavi di casa, figlio e quant’altro. La moglie no, perché lì c’è un limite psicologico-arcoriano. Al giornalista Luca Maurelli voto 7. Mi ha quasi convinto che con Lavezzi al posto di Pandev saremmo più avanti della Juventus. Però aggiungo: Maurelli, sei tutto chiacchiere e sanguinaccio. Ti aspetto a casa con piatti da portare a masterchef, magari insieme al Gallo. E pure ad Alfonso Ruffo che mi sopporta sul Denaro col mio pessimo blog.

 

Alcune note: i voti sono quelli attribuiti dalle testate indicate in alto nella tabella. Nel caso di pagelle diverse tra pagine nazionali e pagine locali, si fa riferimento alle prime. Lo scopo è unicamente quello di divertirsi a raffrontare le pagelle dei tanti esperti. Le statistiche integrali della partita (possesso palla, tiri in porta, fuori, contrasti ecc.)

ilnapolista © riproduzione riservata