Lippi: «Il Napoli? A 64 anni sono pronto a tutto»

Parlare di un ritorno sembra ancora presto, ma Marcello Lippi non ha chiuso le porte a un futuro al Napoli. ”Allenare il Napoli nel dopo Mazzarri? A 64 anni penso di essere pronto a tutto. Il Napoli sta crescendo, l’anno scorso è arrivato in una posizione di classifica eccezionale e ha lottato per lo scudetto e quindi è normale che nei tifosi si ingeneri una sorta di eccessiva aspettativa”, ha detto a Radio Kiss Kiss l’ex ct azzurro.

“Il prossimo anno, sono sicuro, che gli azzurri avranno una gestione diversa di tutte e due le competizioni e faranno bene sia nell’una che nell’altra. La crescita di una squadra passa anche attraverso questi momenti. Anche se tutti i giocatori del Napoli hanno una esperienza personale di notevole livello internazionale, ma la crescita di squadra e’ una cosa diversa”, ha aggiunto.

Su Mazzarri: “Sono un estimatore ed un amico di Walter, apprezzo molto quello che sta facendo con il Napoli. Però gli ho anche detto che ad inizio campionato avevano dato l’impressione aver fatto una scelta, ovvero di voler privilegiare la Champions sul campionato. Ho capito negli anni della Juventus che non bisogna mai scegliere un obiettivo, bisogna sempre puntare a tutto”.

Successivamente, Lippi è stato intervistato da Sky Sport 24. Ecco le sue parole tratte da Leggo e che abbiamo preso dal sito calcionapoli1926.it

Intervenuto ai microfoni di ‘Sky Sport 24’ a margine dell’evento ‘I piedi buoni del calcio’, l’ex ct della Nazionale Marcello Lippi ha commentato le proprie dichiarazioni di oggi con le quali aveva aperto le porte ad un futuro a Napoli: “Ho lodato la crescita continua di questa squadra che l’anno scorso ha fatto un campionato strepitoso e quest’anno un gran girone di Champions.

Nel corso della mia esperienza alla Juventus mi sono accorto però che per vincere qualcosa bisogna puntare a tutto. Non c’è nessuna volontà di critica, è solo una mia idea, che non bisogna mai dare la sensazione di aver scelto qualcosa. L’ambiente di Napoli è fantastico, io lo conosco bene ma non mi voglio proporre, avevo fatto un altro tipo di discorso, ovvero che a 64 anni sono pronto a tutto. In Italia ci sono pochissimi posti dove andrei” ha detto senza rivelare quali.

Lippi è poi intervenuto a riguardo del momento della sua ex Juve e del rinnovo di De Rossi: “Sono molto contento per Daniele. E’ un fuoriclasse e farà bene alla Roma, una realtà bellissima che ha cambiato tutto e che mi piace molto. La Juve sta crescendo molto e si è venuto a creare un bellissimo ambiente. Lo scontro diretto col Milan sarà molto entusiasmante, ma tutte le partite sono difficili e questo periodo ce ne sta dando la prova”.

ilnapolista © riproduzione riservata