Il Napoli esce dal letargo e dilaga a Firenze

Che dire? Cominciamo dalla fine, da quei cinquanta metri di Ezequiel Lavezzi e palla sul primo palo come il più consumato degli attaccanti. Roba da brividi, soprattutto per uno come che dorme con la foto del Pocho sul comodino. Vabbè, scherzi a parte, il Napoli è uscito dal letargo e a quattro giorni dal match-clou col Chelsea in Champions sembra tornato lo squadrone apprezzato quest’autunno. La pratica Fiorentina è stata sbrigata in scioltezza, tre a zero.Favoriti dal gol dopo tre minuti, ma comunque sempre padroni del campo, mai in difficoltà e mostrando una condizione atletica prodigiosa premendo peraltro l’acceleratore solo al cinquanta per cento.
Mi ha impressionato l’esultanza di Edinson al secondo gol, mi è piaciuto Inler, e soprattutto le gambe andavano che è un piacere, in tutti. Credo che stasera cominci un’altra stagione per il Napoli. Certo, da adesso a martedì, passeremo parecchie notti insonni. Questa partita andrebbe rivista più e più volte. L’Inter ha perso in casa e a questo punto si potrebbe anche pensare al terzo posto. Vabbè, un passo alla volta. Pensiamo a martedì. Ma di certo il Napoli è tornato, in modo prepotente.
Massimiliano Gallo

ilnapolista © riproduzione riservata