Il Napoli fucilato a San Siro: finisce 3-1

Il Napoli ha smarrito il cuore. L’Inter vince 3-1, ma l’atteggiamento degli azzurri, per la prima volta, non è piaciuto. Dopo l’1-0 segnato un po’ per caso da Thiago Motta e l’1-1 realizzato da Pazienza sembrava tutta un’altra partita con il Napoli a tratti padrone del campo. Poi il gol fallito da Maggio è stato l’ultimo squillo azzurro. Prima Cambiasso sulla dormita della difesa napoletana e poi ancora Thiago Motta hanno affossato gli azzurri. Ed è qui che è mancato il solito approccio generoso. Trovato il 3-1 il Napoli è completamente sparito dal campo. Cavani troppo solo, Lavezzi troppo pasticcione, Hamsik troppo estraneo dal gioco. Una brutta sconfitta. Non tanto per il risultato quanto per l’atteggiamento. Per una volta da dimenticare. Alla festa dell’Inter il Napoli ha fatto l’agnello sacrificale. Domenica l’atteggiamento dovrà essere diverso nel secondo scontro diretto. Il primo è andato male.

Inter-Napoli 3-1
Inter (4-3-1-2): Castellazzi, Maicon, Lucio, Cordoba, Chivu, Zanetti, Cambiasso, T.Motta  (41′ st Muntari), Stankovic (35′ st Mariga), Pandev  (38′ st Biabiany), Milito. A disp:  Orlandoni, Ranocchia, Materazzi, Santon. All.: Leonardo.
Napoli (3-4-2-1): De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Aronica, Maggio, Gargano  (13′ st Yebda), Pazienza  (31′ st Sosa), Dossena  (21′ st Zuniga), Hamsik, Lavezzi, Cavani.  A disp: Iezzo, Grava, Santacroce, Dumitru). All.: Mazzarri.
Arbitro: Rocchi di Firenze.
Reti: nel pt: 3′ T.Motta, 25′ Pazienza, 37′ Cambiasso; nel st 10′ Thiago Motta
Note: Angoli: 8-3 per il Napoli Recupero: 1′ e 4′ Ammoniti: Chivu, Aronica, Campagnaro e Maicon per gioco falloso, Zanetti per comportamento non regolamentare. Spettatori: 60.515

ilnapolista © riproduzione riservata