Mi hanno spostato il corso di “triccheballacche” e quasi perdevo la partita

La cronaca del tifoso di Arsenal-Napoli. E meno male che ho incontrato due amici così ho potuto percorrere velocemente l’ultimo tratto in tre senza casco.

Mi hanno spostato il corso di “triccheballacche” e quasi perdevo la partita

Mamma mia bella, oggi ho fatto delle corse che nun se ponno capi’ pe’ vede’ ‘sta partita. Mi hanno spostato il corso di triccheballacche e putipù alle 19.30 e sto arrivando giusto in tempo. Ma dico io, vi pare un normale atteggiamento partenopeo quello di mettere ‘sto corso alle 19.30 il giorno della partita? A me no.

Da buon partenopeo mi sono dovuto mangiare di corsa la pizza mentre prendevo il sole sul lungomare suonando il mandolino e sono dovuto tornare a casa con l’autobus senza pagare il biglietto. E meno male che ho incontrato due amici che venivano in motorino dalle mie parti in modo che ho potuto percorrere velocemente l’ultimo tratto andando in tre senza casco. Adesso mi ballo la mia tarantella serale e poi, finalmente, mi metto comodo sul divano a guardare la partita mentre mi mangio gli spaghetti con le mani.

E meno male che ogni tanto teniamo qualche partita vera da vedere ché altrimenti, di questo calcio, non ci rimarrebbe più niente.

Minuto 0’ –           Azz l’Arsenal pure tiene lo stadio coi sediolini rossi. Non ce ‘o dicite a Borriello ca si no prova a vendergli quelli che sta smontando dal San Paolo.

Un avvio indubbiamente in difficoltà

Minuto 3’ –            Con Maksi che libera a casaccio. E menomale che Kalidou ci mette sempre una pezza.

Minuto 6’ –           Cinque minuti e questi già hanno battuto ventisei calci d’angolo. La vedo dura.

Minuto 8’ –           Le piglia tutte Kalidou. Ma che paura, porco cane.

Minuto 12’ –        Fabian illumina, Pietruzzo stuta tutte cose.

Minuto 14’ –        Mario Rui perde palla, viene buttato a terra a centrocampo, lascia libera la sua fascia, costringe Kalidou a uscire lasciando un buco al centro. Ramsey ringrazia del regalo e l’Arsenal passa in vantaggio. E per quello che si è visto fino a mo non possiamo manco protestare.

Minuto 20’ –        Susete sce’ nientedimeno che ti sei fatto buttare a terra da quel nano ultraleggero di Mario Rui. Nun si’ credibile, susete.

Stasera nun è cosa

Minuto 25’ –        Vabbuo’, a Londra stasera sta la sagra delle cappellate e pure Fabian Ruiz vuole partecipare. Kalidou la piglia pure stavolta ma toccarla serve solo a spiazzare Meret e a mettere in porta una palla che sarebbe andata fuori.. Votta a ferni’ ‘sta serata.

Minuto 30’ –        Ma cazzarola, quando la smettiamo di perdere palloni accusì?  Stasera sti guaglioni hanno deciso che m’hanno ‘ntusseca’.

Minuto 34’ –        E pure Calleti fa ‘na strunzata. Meno male che Lacazette si trasforma in Mezacezette e sbaglia completamente il tiro

Minuto 36’ –        Pure l’arbitro ha pensato che pe’ ce fa vencere un contrasto a centrocampo, l’unica soluzione era ca ce deva ‘na mano isso.

Minuto 40’ –        A Hysaj me l’avite luva’ ‘a nanze all’uocchie mo mo. Nun m’a fido ‘e vede’ palloni che continuano a sparire. ‘Stu guaglione sta diventando peggio d’o buco nero d’a fotografia.

Minuto 43’ –        Nientedimeno che pe’ vede’ ‘nu tiro avimmo avuto aspetta’ a Mario Rui. Giusto per far capire il livello della serata.

Minuto 45’ –        Lore”a cosa ‘e soreta! Ma che sanghe d’a culonna, ma comme se fa a nun ‘ngarra’ ‘a porta da la? Poi dici che uno ti lancia le bestemmie e te ne vuoi andare. Ma tu buttala dentro quella palla che vedrai ca nisciuno te dice cchiù niente.

Minuto 46’ –        Mandate mo mo Hysaj a cogliere ‘e pummarole. Mommò!

Carle’ fai qualcosa

Minuto 50’ –         Fai un cambio, fanne un altro, fai la giravolta ma fai qualcosa!

Minuto 52’ –         Lore’ ma ‘o vide che staje in fuorigioco? E falla passare, che la pigli a fare?

Minuto 57’ –         Maksimurovic su Ozil salva una situazione pericolosissima.

Minuto 61’ –        Guagliu’ guardate  a si continuammo a nun ‘ngarra’ ‘nu passaggio la vedo difficile a rientrare in partita.

Minuto 65’ –        Mertens fuori. Ha detto Carletto che per pigliare una palla, stasera, è meglio ca se mette a pazzia’ cu ‘e raccattapalle.

Minuto 67’ –        Ma non ve l’hanno insegnato che ci si ferma solo quando si sente il fischio? Ma a che state pensando?

Minuto 69’ –        Santu Meret prega per noi e tiraci fuori da questa valle di lacrime.

Non ci credo! Non ci credo!

Minuto 72’ –        E probabilmente manco Zielinski credeva che sarebbe arrivata quella palla la. Ma quella bisogna buttarla dentro. Non si può sbagliare.

Minuto 76’ –        Almeno stu secondo tempo ce lo stiamo giocando. Peccato aver iniziato a giocare con un’ora di ritardo. Sarà colpa del.fuso orario di Londra.

Minuto 79’ –        Ma io a Mario Rui nun ‘o capisco. Nel primp tempo tenevamo tutti i piccolini e metteva dei cross altissimi. Mo che ci sta Milik la mette bassa. Questo deve aver fatto uno stage di cross con Christian Maggio.

Minuto 81’ –        Ramsey m’ha fatto gela’ ‘o sanghe dinto a ‘e vene. Nun me sento tanto buono.

Minuto 85’ –        Pe’ carità, è  vero che è venuta ‘na chiavica, ma almeno Ounas ha ingarrato la porta.

Minuto 87’ –        Porca miseria benedettissima l’avevo vista dentro.

Minuto 90’ –        Ounas probabilmente si chiama così per indicare che può usare ounas gamba sola, la sinistra. ‘O destro nun è cosa soja.

Minuto 95’ –        La verità è che il campionato italiano è poco allenante, perciò poi perdiamo ‘ste partite in Europa. Almeno così ho sentito dire. Si era parlato di una finale anticipata, serviva una partitona e invece ci siamo messi paura. E si sa che chi se mette appaura nun se cocca cu ‘e femmene belle. La settimana prossima sarà durissima ma speriamo di riuscire a far tesoro di questi primi novanta minuti per giocare i secondi novanta all’altezza della competizione. Altrrimenti ce la possiamo sempre giocare a gara di tricchebballacche e fuochi d’artificio. Li si che siamo i più forti.

 

#forzanapolisempre

a

ilnapolista © riproduzione riservata