Contro la Sampdoria a rischio Allan e Insigne

Potrebbero rimanere fuori dopo la scialba prova di San Siro. Insigne non segna da tre mesi. Il brasiliano ora deve dimenticare il Psg

Contro la Sampdoria a rischio Allan e Insigne

Spazio a Hamsik e Zielinski?

Una cosa sono le difese d’ufficio davanti ai giornalisti, un’altra il rapporto diretto con la squadra. Oggi i quotidiani riportano le sensazioni e le parole di Ancelotti ai giocatori dopo la sconfitta con il Milan in Coppa Italia. Sia Il Mattino che il Corriere dello Sport sottolineano che sono due i calciatori a rischio dopo la brutta prestazione di San Siro: Allan e Insigne. Che, ricordiamolo, non hanno giocato in quella che è stata la partita più bella degli ultimi tempi: in casa contro la Lazio.

Il brasiliano è stato sostituito dopo 45 minuti e lo sbandamento Psg dovrebbe passare in fretta a un professionista. Insigne a Milano è stato terribilmente evanescente. Ha avuto palloni che tre mesi fa avrebbe sbattuto in rete, come fece a inizio stagione a Torino. Invece Lorenzo ha ripreso quei suoi tocchetti irritanti, quel tiro a giro così terribilmente inutile. E infatti anche di leziosità ha parlato Ancelotti. Probabilmente, per la prima volta nella sua gestione, la squadra ha giocato a quei tocchetti che sembravano ormai solo il ricordo del gioco che fu. Ancelotti vuole da sempre un Napoli più concreto, pronto a sfruttare ciò che avviene sul campo e anche con più alternative. Il possesso è una di queste, non la sola.

Potrebbero quindi giocare Hamsik e Zielinski in mediana ma c’è anche Diawara (Fabian Ruiz è squalificato), Verdi a sinistra del 4-4-2 e in avanti Milik-Mertens o addirittura Milik-Ounas.

ilnapolista © riproduzione riservata