Top e flop: la prima di Ronaldo da peggiore in campo

Il rigore sbagliato ma non solo, anche occasioni sciupate. La giornata dei bomber: da Zapata a Quagliarella, da Milik a Muriel

Top e flop: la prima di Ronaldo da peggiore in campo

Top e flop della prima giornata di ritorno

Top

Zapata (Atalanta) – Vive un momento di forma eccezionale. Segna 4 goal, in ogni modo, di testa, con un sinistro sporco, di piatto al volo.Raggiunge Ronaldo al comando della classifica cannonieri con 14 reti, migliorando il record già di 3 reti realizzato l’anno scorso. Si candida ad essere uomo mercato per il prossimo campionato. Applausi.

Quagliarella (Sampdoria) – A 35 anni continua a sorprendere tutti. È come il vino buono, invecchiando migliora. Il goal su calcio di rigore è di ordinaria amministrazione, il secondo è da autentico campione. In serie raggiunge quota 141 goal.

Muriel (Fiorentina) – Condizione fisica eccellente, tecnica da giocatore di categoria eccelsa. Due goal di pregevolissima fattura all’esordio in maglia viola che valgono il prezzo del biglietto. Che dire? La serie A ritrova nelle sue file un campione. Con Muriel ne vedremo delle belle.

Milik (Napoli) – Dopo aver colpito due pali, segna un goal d’autore su calcio di punizione. Il centravanti polacco trascina in alto il Napoli con una prestazione davvero al top, senza Lorenzo Insigne è lui a trascinare in alto il Napoli.

Flop

Fernandes (Fiorentina) – Lascia, quasi alla fine del primo tempo la Fiorentina in 10, complicando non poco i piani della squadra viola. Non c’era assolutamente bisogno di immettere cosi tanta foga in zone neutrali del campo con falli da cartellino giallo.

Goldaniga (Frosinone) – Uomo in meno della difesa della squadra ciociara. Zapata gli fa trascorre una domenica da incubo. Emblematica l’azione del momentaneo 0-3 quando il panterone colombiano lo salta con irrisoria facilità.

Opoku (Udinese) – Lento, svogliato, macchinoso. E’ l’uomo in meno della difesa friuliana. Va in apnea non appena Gervinho lo punta. Viene ridicolizzato più volte dall’ivoriano anche in occasione del raddoppio della squadra emiliana.

Cristiano Ronaldo (Juventus) – Peggiore in campo. Oltre al rigore sbagliato, almeno due clamorose occasioni fallite, ma la sua Juventus vince comunque 3-0

ilnapolista © riproduzione riservata