Sconcerti: “Napoli, nessuno degli attaccanti è entrato in partita”

Sul Corsera: “Napoli di nuovo diverso. Sarri non aveva capito il valore intero dei suoi giocatori, sono davvero tantissimi”

Sconcerti: “Napoli, nessuno degli attaccanti è entrato in partita”

Meglio il Milan

Sul Corriere della Sera, il commento di Mario Sconcerti. Eccone alcuni passaggi.

Milan e Napoli giocano una bella partita inutile, densa di tutto fuorché di gol. Meglio il Milan nel complesso perché è rimasto alla pari di una squadra più forte ma diversa dal suo modo di essere abituale. Tre punte isolate sono tante, infatti nessuno degli attaccanti del Napoli è mai entrato davvero in partita. A tirare in porta è stato quasi solo Zielinski, il migliore in campo. Fabian Ruiz si è confermato ottimo, una delle poche mezze ali di oggi che giocano sempre il pallone in avanti, ma è rimasto a livelli più scolastici rispetto a domenica scorsa.

Elogi al Milan di Gattuso che “è cresciuto come mentalità di squadra”.

“Il Napoli era di nuovo diverso e aveva due centrocampisti che da soli non avevano mai fatto reparto (Ruiz e Zielinski). Sarri aveva fatto capire alla squadra il suo gioco, ma non aveva capito lui il valore intero dei suoi giocatori. Ne aveva davvero tanti. Il Milan sta tornando e sembra aver trovato un centravanti fulminante, interessantissimo”.

ilnapolista © riproduzione riservata