Ancelotti: «Koulibaly ha sbagliato, ma la prossima volta ci fermeremo per razzismo»

Ancelotti in conferenza al termine di Inter-Napoli: «Kalidou è stato insultato per tutta una partita, questa cosa ha influito sul suo comportamento».

Ancelotti: «Koulibaly ha sbagliato, ma la prossima volta ci fermeremo per razzismo»

In conferenza stampa

Carlo Ancelotti in conferenza stampa al termine di Inter-Napoli: «Partita equilibrata, primo tempo meglio l’Inter. Poi nella ripresa siamo rimasti in gara fino all’espulsione, anzi abbiamo fatto tutto quello che dovevamo. Questa di Milano era una trasferta difficile, eppure abbiamo avuto il controllo totale. Meret mai impegnato, abbiamo avuto la palla per vincerla nonostante fossimo in dieci. Non meritavamo di perdere».

L’espulsione e la rabbia di Ancelotti con Mazzoleni: «Non ero arrabbiato, piuttosto dispiaciuto. Ho chiesto informazioni su quanto successo. L’espulsione a Koulibaly è stata dettata da uno stato d’animo particolare del giocatore. Abbiamo chiesto alla procura federale di intervenire, ma sono stati fatto solo annunci. Il giocatore è stato insultato per tutta una partita, è inusuale che Koulibaly abbia un comportamento del genere, però va detto che ha sbagliato. Ma l’arbitro non ha tenuto conto di tutto questo. Gli obiettivi restano gli stessi, abbiamo fatto un’ottima partita».

Ancelotti sul nesso tra le parole di De Laurentiis su Mazzoleni e la direzione dell’arbitro: «Non so rispondere su questo punto. Di certo il razzismo ha influito sulla tenuta mentale di Koulibaly. Bisogna capire quanti richiami bisogna fare per far fermare le partite, altrimenti la prossima volta ci fermiamo noi. Il presidente si è esposto sui cori razzisti. Occorre fare un ulteriore passo da parte dell’arbitro per sospendere temporaneamente le partite. Sampdoria-Napoli fu fermata. Si deve insistere perché facciamo una brutta figura».

 

ilnapolista © riproduzione riservata