Cormezz: il rinnovo di Mertens non è una priorità, Dries può valutare offerte dall’estero

Mertens sarebbe ancora allettato da un’avverntura lontano dall’Italia, nel suo contratto c’è una clausola valida solo per l’estero e non ci sono trattative per ridiscutere l’accordo.

Cormezz: il rinnovo di Mertens non è una priorità, Dries può valutare offerte dall’estero

Scadenza 2020

A poche ore dallo splendido gol realizzato in Nazionale, nel derby del Benelux contro l’Olanda, il Corriere del Mezzogiorno scrive di Dries Mertens. Lo fa in chiave tecnica, ma anche di mercato. Da una parte c’è la volontà di convincere Ancelotti a dargli maggior spazio, dall’altra c’è un contratto che scade nel 2020 e che non è stato ancora rinnovato.

Anzi, secondo il quotidiano napoletano, una eventuale trattativa per l’estensione dell’accordo «non sarebbe una priorità». In questo momento, Mertens percepisce un ingaggio da 4 milioni di euro, ed anche in virtù di questa condizione, non sarebbe intenzionato a lasciare il Napoli. Allo stesso modo, però, quest’estate si è parlato di addio e la possibilità potrebbe ripresentarsi nel prossimo futuro. 

Leggiamo: «Nel contratto del belga è prevista una clausola bassa: 28 milioni (ma non Italia) e 35 perla Cina. Attualmente Dries è felice in azzurro, ma aspetta altre offerte in futuro. Dovessero arrivare proposte interessanti da altri club, magari Dries si siederà per ridiscutere l’accordo. Un’eventuale avventura all’estero lo alletta, e a 31 anni può ancora permettersi di riflettere».

ilnapolista © riproduzione riservata