De Laurentiis: «Avete visto Report? Gli striscioni contro di me? Non sapete di cosa si tratta»

A Parigi: «Queste domande fatele al ministro dell’Interno e ai suoi predecessori. Con Ancelotti non c’è mai stress»

De Laurentiis: «Avete visto Report? Gli striscioni contro di me? Non sapete di cosa si tratta»
De Laurentiis in un disegno di Fubi

«Non c’è mai stress con Ancelotti»

De Laurentiis a bordo campo con i giornalisti a Parigi.

«Non c’è mai stress con Ancelotti. È distensione completa, vinci o perdi non ha importanza. L’importante è andare avanti, divertirsi e verificare chi abbiamo come giocatori».

«Le ambizioni dei napoletani sono sempre state alle stelle, poi magari si perdono per strada appena succede qualcosa».

«Le domande fatele al ministro dell’Interno»

«Striscioni, insulti contro di me? Voi non sapete di cosa si tratta, il giorno che lo scoprirete farete mea culpa per aver diffuso immagini che non riflettono la verità. Guardatevi Report. Perché devo farmi un’idea dopo Report? Siamo informati, sono 14 anni che ci occupiamo di calcio, queste domande dovrebbe farle al ministro dell’Interno e ai suoi predecessori».

«Quella contro il Psg è una vera partita da affrontare come una grande giocata a scacchi. Va pensata, meditata, e poi verificata in campo».

«Ancelotti ha parlato di coraggio? Il coraggio è una nostra caratteristica, credo umana. Chi non lo ha, è destinato a fallire. Il coraggio è una caratteristica fondamentale. Poi servono intelligenza e capacità alla rinuncia. Per poter vincere, bisogna rinunciare. Quel che molti non hanno capito è che non si può vincere sempre, la vittoria è una cosa che va preparata, step by step»

«Verratti? Quelle poche volte che l’ho visto nel Psg, non mi ha mai fatto impazzire. Invece nell’ultima partita in Nazionale mi è piaciuto molto. Cavani è un fuoriclasse. Zielinski rinnova? Che cazzo te ne frega»

 

ilnapolista © riproduzione riservata