Ancelotti: «Abbiamo costretto la Roma a fare una partita difensiva. Il Napoli è solido»

«Sono soddisfatto della prestazione. Milik ha fatto il suo, come tutti. La prestazione aumenta l’autostima della squadra»

Ancelotti: «Abbiamo costretto la Roma a fare una partita difensiva. Il Napoli è solido»

Conferenza stampa di Ancelotti

«Ci potevano stare Milik e Mertens insieme ma significava togliere un centrocampista. La chiave della partita è che abbiamo avuto un ottimo controllo del centrocampo. Fabian Ruiz ha dato molto fastidio. In area ci siamo stati tanto tempo, su un cross abbiamo fatto gol, abbiamo colpito un palo, su un altro Insigne è andato di piede e non di testa. Le occasioni le abbiamo avute, abbiamo giocato la partita come meglio non si poteva. Abbiamo costretto la Roma a fare una partita molto difensiva.

«Ottima prestazione»

Il pareggio non aumenta l’autostima, aumenta l’autostima la prestazione che è stata ottima. Come l’atteggiamento. Sul campo meritavamo di vincere. Ci sono partite che vinceremo senza meritarle. Tutti hanno fatto il loro. Milik ha fatto il suo, era presente, non era facile, si è fatto trovare presente, una volta è stato sfortunato».

Mertens

«Mertens è un giocatore che anche quando entra non è in difficoltà, sta segnando in tutte le partite»

«Sono più soddisfatto per la prestazione che deluso del risultato. Avevamo un giorno in meno di recupero. L’inizio non è stato come volevamo, poi abbiamo messo forte pressione. Giocato con qualità e intensità.

Fabian Ruiz

«Ha fatto bene, aveva la palla sul destro e ha fatto bene a passarla a Insigne.

«Non sono un mago»

Ho detto: non sono un mago, non so mai il risultato di una partita. Questa squadra nella fase iniziale aveva molta discontinuità, oggi vedo molta solidità, coraggio, personalità. Si sottovaluta la Roma che è una squadra forte, con giocatori formidabili.

Dobbiamo insistere, tenere alta l’intensità e la concentrazione. Alla fine quando si tira la riga, i conti tornano».

 

ilnapolista © riproduzione riservata