In lotta per lo scudetto, il Napoli ha riempito il San Paolo solo per il 71%

Nonostante i ragazzi di Sarri competessero per il titolo, il Napoli è stata la sesta squadra per percentuale di riempimento degli spalti.

In lotta per lo scudetto, il Napoli ha riempito il San Paolo solo per il 71%

Meno di Spal, Juventus e Atalanta

L’anno scorso il Napoli, in lotta per lo scudetto, ha riempito il San Paolo per il 71,46% della sua capienza, contro il 94,72% della sua rivale bianconera. Inaudito per chi ama parlare di pubblico del San Paolo come dodicesimo uomo. Anche perché in tempi peggiori il San Paolo era sempre pieno come un uovo. E i prezzi dello Juventus Stadium l’anno scorso erano (e sono ancora) tremendamente più cari.

Ad ogni buon conto, con lo stesso fattore di riempimento il Napoli avrebbe venduto 14.000 biglietti in più ad ogni partita. Un mancato incasso che a fine stagione corrisponde ad una cifra tra i 10 e i 14 milioni di euro. Un tesoretto che, a sua volta, corrisponde a 4-5 volte i soldi spesi da De Laurentiis per acquisire il Bari, affare epicentro di tante polemiche. O forse una cifra sufficiente a pagare un anno di ingaggio al famoso top player che i napoletani pretendono, ma che non vogliono contribuire a pagare.

Vorrei ricordare che più di 30 anni fa noi tifosi napoletani ci autotassammo a lungo con una cifra blu aggiunta all’abbonamento, tale quota ATCN, per permettere all’allora presidente del Napoli di pagare Maradona. Presidente Ferlaino che, grazie a questo stratagemma, non ci rimise nulla di tasca propria. Contrariamente a quanto il tifoso del Napoli pretende che faccia il presidente attuale. Sotto, il grafico del riempimento percentuale degli stadi di Serie A. Il Napoli è sesto in questa particolare classifica dietro la Spal, la Juventus, il Cagliari, l’Atalanta e l’Inter.

 

ilnapolista © riproduzione riservata