Repubblica: esordio da incubo per Dazn, l’Italia non è ancora pronta allo streaming

Lazio-Napoli è stata la prima partita trasmessa in esclusiva da Dazn. Tante proteste sui social, stasera si replica con Sassuolo-Inter.

Repubblica: esordio da incubo per Dazn, l’Italia non è ancora pronta allo streaming

Le sensazioni dopo Lazio-Napoli

La prima volta di Ancelotti sulla panchina del Napoli è stata anche la prima volta assoluta della Serie A in streaming. Solo in streaming, su Dazn. Una scelta e una serata controverse, raccontate da Repubblica sull’edizione nazionale: «Magari ieri saranno stati in tanti a goduto della visione di Lazio-Napoli, solo che sono stati zitti e tranquilli. Per moltissimi altri tifosi-utenti, non è stato così. Proteste a valanga amplificate sui social, l’impressione finale di un paese non pronto».

Non è solo un discorso di apparati e supporti tecnologici, ma anche un’analisi culturale: «L’Italia non riesce ancora a considerare naturale la visione di un grande evento su internet. Le immagini in leggero ritardo sono solo il male minore, la partita su Dazn è stata una sofferenza a prescindere dalla forza della connessione. Interruzioni, lag, blocchi video o audio. E quindi proteste su proteste, tra Facebook e Twitter».

Stasera toccherà a Sassuolo-Inter: «Un’altra verifica. Stavolta, ancora più potente. Scende in campo una delle squadre con più tifosi, conviene pregare». In realtà, ieri pomeriggio qualcosa è andato storto anche con Sky Go, lo streaming della concorrenza. «Una partenza difficoltosa, come auspicavano i pessimisti oppure realisti», scrive Repubblica. Il problema, però, è che lo standard di connessione italiano pare davvero lontano dall’eccellenza. Stasera, dopo il secondo match in esclusiva, ne sapremo qualcosa di più.

ilnapolista © riproduzione riservata