Juventus-Lazio 2-0, Pjanic e Mandzukic danno i tre punti ad Allegri

Juventus-Lazio è una partita lenta, giocata a folata da entrambe le squadre: un gol per tempo, Lazio pericolosa solo con Luis Alberto.

Juventus-Lazio 2-0, Pjanic e Mandzukic danno i tre punti ad Allegri

Primo successo allo Stadium

Juventus-Lazio 2-0, un gol per tempo e i bianconeri sono a punteggio pieno. L’esordio di Ronaldo allo Stadium comincia a ritmi bassi, la partita è a folate, ad accendere i bianconeri è un tiro di Khedira finito sul palo. Sulla ribattuta, Bernardeschi impegna Strakosha con una gran conclusione a giro. Allegri sceglie l’ex Fiorentina accanto a Ronaldo e Mandzukic, Inzaghi ripropone Leiva e Lulic assenti contro il Napoli. La squadra ospite mette apprensione a Szczesny con un calcio d’angolo diretto di Luis Alberto, ma è il preludio al vantaggio della Juventus: Pjanic sale a rimorchio dopo un’azione sulla destra di Bernardeschi, il bosniaco piomba sul rimpallo al limite dell’area e batte Strakosha con un destro preciso all’angolino.

Dopo il gol, la squadra di Allegri decide di innestare le marce basse e gestire il gioco, la Lazio non è incisiva in avanti e la partita si trascina stancamente nella ripresa. Una sola big chance per il pareggio, Luis Alberto punta il sette da fuori area con un tiro a giro, palla fuori di poco. Il match scivola via in tranquillità, finché Douglas Costa non accende Cancelo sulla destra; palla al centro per Ronaldo, che cicca clamorosamente il pallone a porta vuota; sul rimpallo, Mandzukic arriva sul pallone e fa 2-0. Juventus-Lazio finisce così, non è stata una gran partita della Juventus ma il successo è meritato, “imposto” dalla qualità a disposizione di Allegri.

ilnapolista © riproduzione riservata