Quella volta che Gattuso insultò Leonardo, ora i due sono insieme al Milan

Dopo lo scudetto del 2011, Gattuso cantò con i suoi tifosi “Leonardo uomo di m**da”. Ora la frattura sembra ricomposta, esordio a Napoli per la strana coppia.

Quella volta che Gattuso insultò Leonardo, ora i due sono insieme al Milan

Lo scudetto del 2011

Roma-Milan 0-0 del 2011, l’ultimo scudetto vinto dal Milan. C’erano Ibrahimovic e Gattuso in campo con la maglia rossonera, Allegri in panchina e Mazzarri stava per centrare la prima qualificazione-Champions della storia recente del Napoli. Sembra passata una vita, è passata una vita. Al termine della partita, durante la festa per il tricolore appena conquistato, la squadra rossonera si avvicina allo spicchio dell’Olimpico occupato dai suoi tifosi. Gattuso si arrampica sull’impalcatura e insulta Leonardo, ex tecnico del Milan. Che, però, ha il “torto” di aver accettato l’offerta dell’Inter per sostituire Benitez a campionato in corso. Il coro intonato dal centrocampista rossonero e dai suoi tifosi non ammette repliche. Sotto, il video di quel momento:

Ovviamente, si tratta di un video tornato di forte attualità da qualche settimana. Leonardo è tornato al Milan come responsabile dell’area tecnica, Gattuso era ed è rimasto allenatore del Milan. Insomma, i due hanno dovuto firmare necessariamente una tregua, nonostante l’arrivo del brasiliano e del fondo Elliott ha fatto nascere anche qualche indiscrezione in merito al possibile approdo di Conte sulla panchina rossonera. Una suggestione che non si è concretizzata, anzi Gattuso ha in qualche modo ricucito lo strappo: «Con Leonardo in passato abbiamo avuto qualche problemino, ma ci siamo chiariti. Ci sentiamo spesso e si parla di calcio». Queste le sue parole prima dell’ufficializzazione dell’arrivo dell’ex tecnico, ora dirigente. Il giorno della presentazione, lo stesso Leonardo spiegò: «Gattuso è un uomo Milan, ed è stato il primo ad essere confermato. È un allenatore in costante crescita, è un uomo di Milan e con lui partiremo».

La tragedia di Genova ha cancellato l’esordio del Milan in casa contro il Genoa, i rossoneri debutteranno a Napoli contro un ex comune, Carlo Ancelotti. Insomma, un bel mix di emozioni per capire in quale direzione andrà questa nuova, inedita coppia di “capi” in rossonero. Le premesse non sembravano eccellenti, ora vedremo se la ricomposizione era (ed è) solo di facciata.

ilnapolista © riproduzione riservata