Ancelotti: «Inizio timido, poi il gol della Lazio ci ha svegliato»

Carlo Ancelotti in conferenza stampa al termine di Lazio-Napoli: «Stiamo provando a fare qualcosa di diverso rispetto al passato».

Ancelotti: «Inizio timido, poi il gol della Lazio ci ha svegliato»

In conferenza stampa

Carlo Ancelotti in conferenza stampa al termine di Lazio-Napoli: «Inizio timido, fino al gol della Lazio siamo stati poco aggressivi. La rete del pareggio ci ha svegliato, abbiamo preso il controllo del gioco e siamo riusciti a mantenerlo anche nella ripresa. È chiaro che il ritmo non è stato elevato,  siamo ma alla prima giornata si e veniamo da un periodo di preparazione. La condizione verrà più avanti».

I momenti della partita: «Nella prima parte del match, la condizione psicologica può avere influito. C’era un po’ di pressione dopo il ko con il Wolfsburg, poi affrontavamo una squadra forte come la Lazio. Potevamo gestire meglio qualche contropiede, su palla inattiva la Lazio è stata pericolosa ma non abbiamo sofferto tanto».

Ancelotti e le risposte della rosa: «Tutti i miei giocatori stanno rispondendo agli stimoli, c’è l’idea di mantenere quanto di buono fatto negli ultimi anni aggiungendo qualcosa di diverso.  Proviamo a verticalizzare di più, gli attaccanti si sono mossi bene segnando e
servendo assist. Il tridente offensivo, tranne la prima parte di match dove abbiamo avuto tante difficoltà, ha mostrato buone cose».

Il gol subito: «Tre calciatori hanno chiuso l’esterno con un solo calciatore, subire la rete era francamente impensabile».

Ancelotti e la partita di Allan: «Indispensabile? Ho fiducia in tutti i miei centrocampisti, anche Zielinski è stato bravissimo negli inserimenti in area».

ilnapolista © riproduzione riservata