Continua il sogno della Svezia: 1-0 alla Svizzera, autogol di Akanji

Tiro di Forsberg deviato dal difensore svizzero, nel finale un piccolo caso-Var. Svedesi contro la vincente di Colombia-Inghilterra.

Continua il sogno della Svezia: 1-0 alla Svizzera, autogol di Akanji

I giustizieri dell’Italia

La Svezia ai Mondiali al posto dell’Italia, battuta allo spareggio. La Svezia ai quarti di finale dei Mondiali, dopo la vittoria del girone che comprendeva i campioni del Mondo e il successo di misura contro la Svizzera agli ottavi di finale. Una sceneggiatura incredibile che però è realtà da pochi minuti. Gli scandinavi sono tra le migliori otto nazionali del mondo grazie al gol di Forsberg, o meglio a un’autorete di Akanji. Il tiro del centrocampista svedese, incrociato dal Napoli in Europa League contro il Lipsia, è stato deviato dal difensore acquistato a gennaio dal Borussia Dortmund. Un tocco assassino per Sommer e per la Svizzera, incapace di reagire e più volte respinta dal muro gialloblu durante tutta la partita.

Il primo tempo è di una noia mortale, non ci sono occasioni importanti, e lo stesso copione è confermato nella ripresa. Le due squadre non sono famose per la qualità della fase offensiva, gli svedesi sono felici di gestire poco il pallone (al 90esimo la Svezzera avrà il 64% di possesso) e di difendersi bassi e compatti, come d’abitudine. La rete arriva all’improvviso, al termine di un’azione avvolgente e di un buono scambio tra l’autore del tiro Forsberg, e Toivonen. Dopo la rete, la Svizzera prova ad alzare i giri del motore ma viene continuamente respinta dalla diligente difesa svedese. Una sola buona occasione con Seferovic, di testa, su servizio di Rodriguez.

Nel finale, piccolo caso-Var. In contropiede, Olsson è solo davanti a Sommer, e viene steso da Lang. Situazione similare a quella di Fiorentina-Napoli con Koulibaly, il calciatore svizzero viene espulso e l’arbitro cambia la decisione da rigore a calcio di punizione dal limite. Confermato il rosso perché non si tratta di un intervento a cercare il pallone, piuttosto a fermare l’uomo. Siamo già oltre il 93esimo, la punizione è senza esito. Finisce così, la Svezia vola ai quarti e affronterà la vincente di Inghilterra-Colombia per un posto in semifinale. Dall’altra parte, Russia-Croazia. È un Mondiale incredibile.

ilnapolista © riproduzione riservata