Il Guardian: «Zielinski futuro De Bruyne, la clausola di 65 milioni non spaventa la Premier»

«Klopp ha da anni il suo nome sul taccuino. Già due anni fa avrebbe voluto portarlo in Inghilterra. E non ha rinnovato con il Napoli»

Il Guardian: «Zielinski futuro De Bruyne, la clausola di 65 milioni non spaventa la Premier»

Le sue lacrime a Euro 2016

Il Guardian e la Premier mettono gli occhi su Piotr Zielinski 24enne centrocampista del Napoli e della Polonia, uno dei calciatori più attesi al Mondiale che sta per partire in Russia (partita inaugurale giovedì prossimo).

Non a caso l’edizione on line del prestigioso quotidiano inglese dedica un approfondimento alla mezz’ala che ha un contratto con il Napoli, con una clausola rescissoria di 65 milioni di euro.

L’articolo scritto dal giornalista polacco Tomasz Wlodarczyk parte dalle lacrime di  Zielinski a Euro 2016 dopo l’affronto della sostituzione subito alla fine del primo tempo contro l’Ucraina. Quei 45 minuti sarebbero stati gli unici di quel torneo. Due anni dopo – prosegue – molte cose sono cambiate e tra queste anche l’aspettativa per Zielinski.

Il giornalista ricorda le sue origini, i suoi genitori che aprirono la loro casa (già con tre figli) alle adozioni. Un passaggio che Piotr visse con un certo disagio.

Il corteggiamento di Klopp

Il Guardian racconta che arrivò nell’Udinese nel 2011. Parla Andrea Carnevale: «Era così bravo che non sapevo nemmeno se fosse mancino o destro. Puro talento con molta classe nel suo modo di muoversi sul campo».

Già nel 2016 era nei piani di Klopp che avrebbe voluto portarlo con sé in Inghilterra. Poi il Napoli lo acquistò per 16 milioni di euro e Maurizio Sarri – che lo aveva già avuto a Empoli – disse “Sarà il prossimo Kevin De Bruyne”.

Il Guardian ricorda i suoi sei assist nel girone di qualificazione della Polonia. Scrive che ha lavorato con uno psicologo sportivo per migliorare la sua forza mentale.

Klopp ha ancora il suo nome sul taccuino. Il Guardian scrive che la clausola di 60 milioni (in realtà sono 65) di euro non sarebbe un deterrente per un club di Premier League. Che De Laurentiis ha già proposto il nuovo contratto ma che nulla è stato firmato e che il Mondiale potrebbe cambiare la prospettiva.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Il mancato rinnovo …. ma gli è stato proposto e ha rifiutato ? E poi… una cosa è giocare solo quando gli altri sono finiti ….. Altro è, probabilmente, partire da titolare

  2. Ciro Polpetta 12 giugno 2018, 15:36

    Il futuro di questo giocatore e quello di KK saranno la misura del Napoli di domani. Se ce li vendiamo facciamo passi indietro enormi. Continuò a pensare che il mercato in uscita del Napoli è di gran lunga più interessante di quello in entrata.

  3. Achille Cirillo 12 giugno 2018, 13:39

    Sul mercato in uscita l’eventuale partenza di Zielinski è la mia maggior preoccupazione, spero che nessuno porti i soldi della clausola.

    • perché che succede?

      • Achille Cirillo 12 giugno 2018, 17:07

        Nulla cosa dovrebbe succedere? è solo che è un calciatore che a me piace particolarmente e preferirei rimanesse. Se così non dovesse essere me ne farò una ragione, dormo uguale…come ampiamente dimostrato dallo stesso Napoli nessuno è indispensabile, resta il fatto che per me se rimane è meglio

        • Ti piace perché ha fatto due gol da lontano in due anni e qualche scatto coast to coast inconcludente?

          • Achille Cirillo 13 giugno 2018, 17:01

            Semplicemente ha caratteristiche che apprezzo e a mio avviso ha potenziale da giocatore di grossa caratura. Ma sicuramente da esperto quale sei, hai ragione tu Zielinsky è una pippa colossale che solo grazie a Sarri (che io ho adorato e adoro, sarò sempre un suo tifoso) ha potuto giocare a calcio, ora farà il metalmeccanico

          • Ma avete sempre Sarri in mente? È stato un investimento della società, ma a me non piace come centrocampista e non capisco perché ha tutto questo credito, credito che a napoli non viene dato ad altri giocatori di più lungo corso sempre stracriticati e che sono costretti sempre a dimostrare qualcosa. Chi vi capisce è bravo. Il calciatore ha talento palla al piede e un buon cambio di passo, ma tutto il resto non è assolutamente all’altezza.

          • Achille Cirillo 14 giugno 2018, 12:38

            Hai deciso tu che io non dó credito e stracritico altri giocatori del Napoli? Si parlava di Zielinsky e ho detto il mio pensiero. Se e quando si parlerà di altri nostri calciatori dirò la mia e chi sà magari ci troviamo pure d’accordo…

  4. Se lo vendiamo a 65 spacciandolo per De Bruyne facciamo un affare. 🙂

    • quest’anno giocherá con continuitá e verrá pesato definitivamente…. secondo me ha grandi numeri, e se Giorgio cale 60 lui puó tranquillamente valere 65….

      • Ha buoni numeri dalla trequarti in su. A centrocampo dorme e da titolare non ha mai convinto. I giocatori non vanno guardati solo palla al piede. Jorginho ha dimostrato di essere quantomeno più util tatticamente e avere visione di gioco, Zielinski non mi sembra.

  5. Ah questa del mancato rinnovo non la sapevo. Unita alla clausola e la vetrina dei mondiali…Sarebbe un peccato perchè Piotr quest’anno spacca secondo me.

  6. A parte che è anche un po’ pompato dai media, ma è il solito discorso.
    Fatto 1 quello che vale, 0,3 o 0,4 o 0,5 del suo valore sono il valore NEL GIOCO di Sarri, non delle qualità individuali.
    Lo stesso è per Gasperini.
    Sturaro giocava benissimo al Genoa ma poi meno bene, Sculli era il nuovo talento Italiano ma poi molto meno, Bertolacci incantava al Genoa ma poi altrove molto meno ecc…
    E all’Atalanta uguale: Gagliardini sembrava già quasi un top poi all’Inter meno, Kessiè un fenomeno ma al Milan già meno, ora vedremo Cristante, Caldara, Spinazzola, Conti…

Comments are closed.