Il Guardian: «Zielinski futuro De Bruyne, la clausola di 65 milioni non spaventa la Premier»

«Klopp ha da anni il suo nome sul taccuino. Già due anni fa avrebbe voluto portarlo in Inghilterra. E non ha rinnovato con il Napoli»

Il Guardian: «Zielinski futuro De Bruyne, la clausola di 65 milioni non spaventa la Premier»

Le sue lacrime a Euro 2016

Il Guardian e la Premier mettono gli occhi su Piotr Zielinski 24enne centrocampista del Napoli e della Polonia, uno dei calciatori più attesi al Mondiale che sta per partire in Russia (partita inaugurale giovedì prossimo).

Non a caso l’edizione on line del prestigioso quotidiano inglese dedica un approfondimento alla mezz’ala che ha un contratto con il Napoli, con una clausola rescissoria di 65 milioni di euro.

L’articolo scritto dal giornalista polacco Tomasz Wlodarczyk parte dalle lacrime di  Zielinski a Euro 2016 dopo l’affronto della sostituzione subito alla fine del primo tempo contro l’Ucraina. Quei 45 minuti sarebbero stati gli unici di quel torneo. Due anni dopo – prosegue – molte cose sono cambiate e tra queste anche l’aspettativa per Zielinski.

Il giornalista ricorda le sue origini, i suoi genitori che aprirono la loro casa (già con tre figli) alle adozioni. Un passaggio che Piotr visse con un certo disagio.

Il corteggiamento di Klopp

Il Guardian racconta che arrivò nell’Udinese nel 2011. Parla Andrea Carnevale: «Era così bravo che non sapevo nemmeno se fosse mancino o destro. Puro talento con molta classe nel suo modo di muoversi sul campo».

Già nel 2016 era nei piani di Klopp che avrebbe voluto portarlo con sé in Inghilterra. Poi il Napoli lo acquistò per 16 milioni di euro e Maurizio Sarri – che lo aveva già avuto a Empoli – disse “Sarà il prossimo Kevin De Bruyne”.

Il Guardian ricorda i suoi sei assist nel girone di qualificazione della Polonia. Scrive che ha lavorato con uno psicologo sportivo per migliorare la sua forza mentale.

Klopp ha ancora il suo nome sul taccuino. Il Guardian scrive che la clausola di 60 milioni (in realtà sono 65) di euro non sarebbe un deterrente per un club di Premier League. Che De Laurentiis ha già proposto il nuovo contratto ma che nulla è stato firmato e che il Mondiale potrebbe cambiare la prospettiva.

ilnapolista © riproduzione riservata