Sarri: «Mi dispiace se De Laurentiis non è contento, ho fatto il meglio per il Napoli»

A Premium: «Dimissioni? Di cosa stiamo parlando? De Laurentiis mi ha dato la possibilità di allenare il Napoli. Ho cercato di fare più punti nel torneo cui i tifosi tenevano di più»

Sarri: «Mi dispiace se De Laurentiis non è contento, ho fatto il meglio per il Napoli»
Sarri / Foto Matteo Ciambelli

Sarri a Mediaset Premium dopo Napoli-Torino 2-2

Crollo nervoso dopo Firenze

«Il Napoli ha fatto partita stupenda, grande qualità di palleggio, commesso due errori madornali, ma fatto estremamente bene in una partita in cui c’era rischio di ripercussioni feroci. Situazione conclusa, rischiavamo di giocare senza determinazione. Ho visto Napoli pimpante, abbiamo palleggiato tutta la partita, forse una delle migliori partite negli ultimi due mesi».

Le critiche di De Laurentiis al turn over

«Non devo replicare. Il presidente è la persona che mi ha fatto allenare il Napoli, la più grande esperienza della mia vita, mi ha fatto vivere un’esperienza straordinaria. Mi spiace se non è contento, ho fatto tutto per il bene della squadra, ho cercato di fare più punti nella manifestazione che sapevo che i napoletani avevano più a cuore»

Futuro

«Il mio futuro non dipende da questo. Mi dispiace se non è contento, mi interessa fino a un certo punto. Bisogna fare valutazioni di diverso tipo. Esternazioni di questo tipo fanno parte del personaggio. io sono abituato, mi può dispiacere per Spalletti che è stato tirato in ballo per e sostituzioni»

Eventuali dimissioni

«Dimettermi? Non riesco nemmeno comprenderlo, a due partite dalla fine? Di cosa stiamo parlando?»

Piazza stupenda

«Non abbiamo litigato io e il presidente. Qui la piazza è stupenda, 50mila spettatori ci hanno fatto festa in un giorno che non è di festa. Tutto il resto, non so. Della partita di oggi sono contento, il campionato era praticamente finito. Abbiamo la responsabilità di non averla vinta per due disattenzioni evitabili.

L’inglese lo conosce?

«È ininfluente, l’ho studiato a fondo ma tanto tempo fa. potrei averlo dimenticato. Io non ho detto nulla ai miei collaboratori, anche perché non saprei nemmeno chi porterei con me».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Una squadra stremata fisicamente e psicologicamente.
    Devo dire che non capisco come in una partita come quella di oggi gente come. Maggio, ROG, DIAWARA , OUNAS, milik e milic sia rimasta fuori.
    Spero che domenica giochino perché alcuni titolari, INISGNE, ALBIOL ecc ecc ……..sono veramente esausti

  2. Da quando i tifosi scelgono la manifestazione su cui puntare tutto? E da quando un allenatore da ascolto alla pancia del tifo? Allenatore da interregionale perdente e presuntuoso… Capopolo da due soldi, contestazione al padrone unico della società. L’aggressione ad Alvino è figlia dell’atteggiamento dell’allenatore…

    • Mo’ pure un gruppetto di camorristi che aggredisce un giornalista è colpa di Sarri?

      Siamo sicuri che con la Siria non ci sia di mezzo sempre Sarri? Il governo si formerà o per colpa di Sarri non se ne fa nulla? Tra le due Coree, tutto a posto, o per colpa di Sarri, riprendono le ostilità?

      • È colpa del clima creato dai giornalisti napoletani, che permette ad ogni allenatore di diventare eroe della tifoseria contrapponendosi a De Laurentiis. A Sarri gli è piaciuto cavalcarlo perché è un vanesio, nonostante la mise in tuta.

    • Luigi Ricciardi 6 maggio 2018, 23:01

      Una cosa è la critica paradossale da chi si diverte a sfrogoliare l’avversario di turno, un’altra è accusare in maniera infamante.
      Stavolta la battutaccia ti è riuscita veramente male.
      Mi sa che non lo ritroverai in interregionale, e per quanto riguarda la contestazione di cui cianci, forse non ti sei accorto che Sarri ne è uscito benissimo da tutta la questione.
      Succede, quando si spegne il cervello.

      • Ho parlato di atteggiamento. Poi ci sono dei video che testimoniano che Sarri all’uscita dallo stadio si ferma a salutare gli ultras organizzati, i più feroci contestatori di ADL non in quanto romano o non napoletano. Contestano ADL perché vogliono mangiare anche loro nel Napoli cosa che con ADL non accadrà mai. Sarri con il suo atteggiamento e la sua contiguità ha tentato di far rientrare queste persone dalla finestra. A queste persone basta questo tipo di interazione per sentirsi autorizzati ad agire in nome e per conto di qualcuno. Tanto basta. La stessa contestazione ad ADL è sempre figlia di questo atteggiamento. Per entrambe le parti forse è meglio lasciarsi e dirsi addio.

  3. ADL, per motivi che sfuggono ai mortali, si ritira come una testuggine nella corazza e tace quando ci sarebbe molto da dire, ad esempio per deprecare gli scempi subiti e per incoraggiare i calciatori.
    Poi ricompare sulla scena nel momento meno opportuno, la occupa tutta con la sua debordante presenza ed esterna, andando a ruota libera oppure inviando messaggi cifrati a qualche dipendente della società.
    Un modo di fare bizzarro e sommamente autolesionistico.
    Al suo confronto Sarri è un vero signore.

  4. Speriamo Sarri resti, ma anche lui deve crescere…

  5. White Shark is still here 6 maggio 2018, 18:16

    Grande mister. E si fotta la comunicazione di qualcuno. Sei stato perfetto.
    Rimani e rilancia.

    • Dubito che rimanga.

    • Non può andarsene, non può lasciarci senza aver vinto nulla in tre anni, non lo meriterebbe.

    • A parte i suoi meriti sul campo che solo un falso puó non riconoscere, perdendo lui perderemmo veramente una mente superiore, uno come non ce ne sono. Uno che riesce a rendere ancora favola un calcio che il sistema sta ostinatamente tentando di seppellire.

  6. Certo che il confronto tra le dichiarazioni di un ADL a ruota libera e quelle di un Sarri contenuto, razionale e “signore”, è impietoso. Questo ovviamente al di là dei meriti “storici” di ADL e dei difetti di Sarri.

    • Sarri ha fatto uscite peggiori ma tanto è SANTO

    • Raffaele Sannino 6 maggio 2018, 19:19

      Rudy, secondo me Aurelio ha preventivamente informato Sarri che lo avrebbe criticato per non essere considerato ,dal nord,uno che cerca alibi.

Comments are closed.