Hamsik a Sky: «Abbiamo perso lo scudetto a causa di episodi decisivi»

Marek Hamsik intervistato a Sky nel postpartita di Napoli-Torino: «Dobbiamo solo ringraziare il nostro pubblico, ci hanno applaudito come se avessimo vinto qualcosa».

Hamsik a Sky: «Abbiamo perso lo scudetto a causa di episodi decisivi»

L’intervista a Sky

Marek Hamsik intervistato a Sky nel postpartita di Napoli-Torino: «Dobbiamo solo ringraziare il nostro pubblico, ci hanno applaudito come se avessimo vinto qualcosa. Non è ancora finita, alla Juve manca un punto ma noi ci abbiamo provato per tutto l’anno. Sicuramente meritavamo qualcosa di più. Rammarichi? Sono successi piccoli episodi che fanno cambiare l’intera stagione. La Juventus che vince all’ultimo secondo e noi prendiamo un rosso diretto al quinto minuto. Purtroppo abbiamo perso così lo scudetto, siamo dispiaciuti».

C’è sensazione di fine ciclo? «No, per me oggi è solo un grande ringraziamento. Il finale di oggi è stato splendido, non siamo ancora alla fine di un ciclo. Napoli senza Sarri? Spero di no, il mister ci ha fatto crescere, sono tre anni che siamo attaccati al primo posto».

Diversa esultanza dopo il gol? «No, ha esultato l’Hamsik bresciano. Il gol mi è piaciuto molto, è bellissimo».

Il ciclo che continua: «Siamo reduci da tre anni di grande crescita, abbiamo perso Milik e Ghoulam quest’anno. Per me possiamo andare avanti in questo modo, abbiamo mostrato di poter giocare contro chiunque ad armi pari. A Firenze dovevamo fare qualcosa di più, ma la partita di Milano della Juventus ci ha influenzato molto. L’espulsione di Koulibaly ci ha penalizzato molto, noi non siamo in grado di rimanere bassi».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Le ultime due frasi svelano tutta la verità
    “A Firenze dovevamo fare qualcosa di più, ma la partita di Milano della
    Juventus ci ha influenzato molto. L’espulsione di Koulibaly ci ha
    penalizzato molto, noi non siamo in grado di rimanere bassi” Ovvero, l’espulsione
    di Koulibaly è stata l’ultima picconata che ha fatto definitivamente
    crollare tutto quanto i fatti del giorno precedente avevano reso
    pericolante

Comments are closed.