L’assessore Borriello: «I 20 milioni di De Luca per il San Paolo? Un atto dovuto»

L’assessore allo Sport intervistato dal Corriere del Mezzogiorno: «Auspicavamo che De Luca svolgesse un ruolo in questa vicenda, cioè che mettesse mano ai finanziamenti».

L’assessore Borriello: «I 20 milioni di De Luca per il San Paolo? Un atto dovuto»

Una guerra di posizione

Il Corriere del Mezzogiorno individua e utilizza due chiavi di lettura per l’incontro De Laurentiis-De Luca, che porterà allo stanziamento di 20 milioni per i lavori al San Paolo. «Da una parte – spiega il quotidiano napoletano – De Magistris ha tirato un sospiro di sollievo. Perché comunque si tratta di soldi che vanno a ristrutturare un bene di proprietà comunale; dall’altra invece, c’è stato chi,  immediatamente, è arrivato alla conclusione più ovvia: “Così De Luca — è stato il ragionamento — aveva detto che ci avrebbe fatto vedere come si fa il sindaco di Napoli. Bene, si starà preparando”».

Insomma, c’è in atto una vera e propria guerra di posizione tra il Comune, il Napoli e la Regione. Una condizione letteralmente esplosa nei giorni scorsi, con il violento scontro verbale tra De Laurentiis e De Magistris. Ora, De Luca sembra essere entrato in campo accanto a De Laurentiis, e il Cormezz parla di «tackle a gioco fermo» sul sindaco.

Anche l’assessore allo Sport Ciro Borriello è entrato nel dibattito, intervistato proprio dal Cormezz: «Bene, siamo contenti delle parole del governatore. Auspicavamo infatti che la Regione svolgesse un ruolo in questa vicenda, cioè che mettesse mano ai finanziamenti. Ma sia chiaro: non si tratta di alcun favore ma di un atto dovuto nell’ambito di un corretto rapporto istituzionale e di un rispetto per la città. Per il San Paolo si deve solo decidere quanto spendere: tanto si può decidere di investire dieci, tanto trenta milioni. Per quello che immaginavamo di fare noi, però, i 20 milioni che la Regione ha promesso di finanziare sono sufficienti. Ripeto: bene così. Ma era un atto dovuto».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Luciana Calienno 17 maggio 2018, 22:46

    Sono “dovuti” perché sono soldi che rientrano nei 170 milioni che la Regione ha stanziato per le Universiadi fortemente volute da De Luca e dal governo ,che mette gli altri 100 milioni. Al Comune sono troppo seri e signori per replicare a menzogne e calunnie (comprese quelle di adl) .Anche perché, salvo 4 imbecilli,la gente è sufficientemente informata.

    • White Shark is still here 18 maggio 2018, 9:05

      I soldi sono destinati all’intera manifestazione e su quasi tutta la regione. Se viene meno il finanziamento tanto strombazzato del Credito Sportivo (che per inciso sarebbe gravato sul bilancio comunale) almeno come dice De Luca, abbi la decenza di tacere l’assessore Borriello. È già tanto che sia riuscito a rifare tribuna stampa e gli spogliatoi. Non credi?

  2. spero che la Regione non si limiti a finanziare ma gestisca direttamente la realizzazione dei lavori.

  3. White Shark is still here 17 maggio 2018, 18:51

    Dire che Borriello ha una faccia di bronzo è fargli un complimento. Ci fosse stata una sola delle scadenze rispettate dai suoi programmi. Non è in campagna elettorale. Potrebbe pure dire una verità ogni tanto.

  4. stanno male, dovrebbero baciare i piedi a de laurentiis ogni giorno.

  5. Buffoni, nessuno escluso!

Comments are closed.