Benzema e Conte aprono il festival del mercato del Napoli

Le prime “indiscrezioni”, dall’Italia e dall’estero, ribaltano completamente la visione del calcio e sul calcio che ha orientato la gestione del Napoli.

Benzema e Conte aprono il festival del mercato del Napoli
Benzema Albiol e Koulibaly (Cuomo)

Siamo solo a inizio maggio

Le indiscrezioni dalla Spagna e dall’Inghilterra. Si scrive così, quando si parla di calciomercato, e alcune volte è vero. Siamo solo a inizio maggio, e sono già iniziate le prime speculazioni internazionali sui trasferimenti per la stagione 2018/2019. Lo scudetto del Napoli sarebbe ancora possibile (in teoria), eppure da queste parti è già rivoluzioni. È già festival della voce inconsulta, dove il termine “inconsulta” è utilizzato secondo la prima definizione del vocabolario Treccani: «Che non procede da maturo consiglio».

Sì, perché le prime “voci” registrate sul mercato del Napoli in entrata, dall’estero e non solo, riguardano Antonio Conte e Karim Benzema. Il primo sarebbe l’obiettivo numero uno per il post-Sarri, ovvero la controrivoluzione alla rivoluzione reazionaria e del gioco portata avanti dal tecnico in carica. Al di là della (scarsissima) convergenza tattica e ideologica tra i due, l’indiscrezione si commenta da sé. Esattamente come quella di Don Balon, giornale spagnolo, che vorrebbe Benzema in uscita da Madrid e il Napoli pronto ad approfittarne. Ci mancherebbe altro, ben venga, ma è lo stesso discorso di Conte: si fa fatica a credere che un attaccante fuori target per il Napoli, per età e stipendio e qualsiasi altra cosa, possa davvero essere un obiettivo realistico per il Napoli.

Poi, come dire e come detto: se De Laurentiis ha in mente una rivoluzione che ribalti completamente la visione del calcio e sul calcio che finora ha orientato – a nostro avviso giustamente – la gestione del Napoli, noi siamo qui. Pronti a cospargerci il capo di cenere. Ad ammettere che ci siamo sbagliati, e che alla fine Conte e/o Benzema sono stati effettivamente presi. Fino ad allora, perdonateci, avremo qualche dubbio. Però siamo certi: queste due “indiscrezioni” sono solo la numero uno e la numero due di un’estate che si preannuncia bella calda. E che sarà divertente, anche senza Conte e Benzema.

ilnapolista © riproduzione riservata