Vernazza (Gazzetta): «A Torino, Sarri si gioca tre armi di integralismo. Se perde, sarà solo»

Il commento sulla rosea in vista di Juventus-Napoli: «Il tecnico azzurro si gioca la sua idea rivoluzionaria e utopistica di gioco, la scelta di comunicare con modi spicci per non dire di peggio».

Vernazza (Gazzetta): «A Torino, Sarri si gioca tre armi di integralismo. Se perde, sarà solo»

Il commento in due parti

Pochi minuti fa abbiamo riportato il pezzo di commento di Vernazza, tagliando però tutta la parte conclusiva dedicata a Sarri, alla partita di domenica tra Juventus e Napoli. Presentata subito, dal giornlista della Gazzetta dello Sport, come «una gara incandescente, ad alta densità emotiva».

Poi, come detto, un giudiziso su Sarri. Per il tecnico del Napoli, quello di Torino sarà il match del «redde rationem, della resa dei conti. Si giocherà tre anni di lavoro col Napoli, la sua idea rivoluzionaria e utopistica di gioco, la scelta di comunicare con modi spicci per non dire di peggio. Se vincerà e porterà poi a casa lo scudetto, si prenderà il palazzo. E dovrà scacciare dalla festa migliaia di imbucati e di professionisti dell’”io l’avevo detto”. Se fallirà, si scoprirà abbastanza solo. Dovrà difendersi dal fuoco amico e tanti gli rinfacceranno l’integralismo tattico. Ha molto più da perdere o molto più da guadagnare, rispetto ad Allegri».

ilnapolista © riproduzione riservata