Nicchi: «Il Var funziona, è possibile che il protocollo venga aggiornato»

L’intervista di Marcello Nicchi a Radio Crc: «La tendenza ad utilizzare di meno il Var? Dobbiamo applicare un protocollo, spesso gli errori non sono tali».

Nicchi: «Il Var funziona, è possibile che il protocollo venga aggiornato»
Il presidente degli arbitri Marcello Nicchi

L’intervista a Radio Crc

Marcello Nicchi, presidente dell’Assoarbitri, è stato intervistato in diretta a Radio Crc. Al centro del suo intervento, un giudizio sul Var: «È uno strumento importante che porta benefici, la sperimentazione sta proseguendo bene. Ovviamente parliamo di una tecnologia migliorabile, anche perché adottata solo da pochi mesi. I nostri risultati sono riconosciuti da tutto il mondo calcistico, siamo un esempio in tutto il mondo. Anche per questo, il lavoro andrà avanti».

La tendenza recente ad utilizzare di meno il Var: «Noi abbiamo l’obbligo di seguire ed eseguire un protocollo rigido e complicato. A fine stagione potrebbe essere aggiornato, è una possibilità. Si dovrà e si potrà migliorare, ma quelli che vengono spesso classificati come errori non sono tali, ed allora il Var non può intervenire. In tanti casi è stato di grande supporto».

Espisodi “mancanti”: «A noi non sfugge niente, tutte le gare vengono riviste, ci sono le relazioni arbitrali. Inoltre le registrazioni vengono inviate ad un’università svizzera per analizzare tutto, per verificare l’interpretazione del protocollo. Si migliora, compresi gli operatori, perché gli arbitri decidono, è vero, ma lo fanno anche in base alle immagini che gli vengono proposte. Episodi singoli? Non ne parlo, lo esamineremo nelle sedi opportune».

 

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Mario Fabrizio Guerci 7 marzo 2018, 11:31

    Protocollo de che?!
    “…quelli che vengono spesso classificati come errori non sono tali..”
    Occorre quindi l’università svizzera,per interpretare ad esempio,la mossa di kung fu juventina nell’area di rigore?Ma per favore!
    Tempo fa,Totti ha sostenuto che il Var è ottimo.Ma dipende da chi c’è dietro…Saggezza.
    Di solito,non mi concentro su arbitri,sulla Juve e complottismi vari.Ma queste dichiarazioni,seguite al graduale black out del Var in diverse partite,mi avviliscono del tutto!

  2. La Juve è una delle tante in serie “A”, una delle 20 e si lamentano del VAR, la sola. Ma vorremmo capire che interessi ha contestare questo moderno mezzo tecnologico, fa pensare che vuole continuare a vivere nell’equivoco, non mettendo in chiaro i colossali favori che ha sempre avuto favorendola per vincere sempre, l’unica!. Gia quest’anno, un Campionato altamente falsato non so se in malafede, ha visto questa squadra invisa da molti, avere sfacciati favori con potenziali punti in meno vedasi rigori netti negati e quando a favore, sfacciatamente regali come quel rigore in Coppa Italia contro l’Atalanta, non saprei ma ho i miei dubbi, fosse stato il contrario FABBRI, l’arbitro di Coppa avrebbe dato il rigore all’Atalanta?mai perchè non esiste, anzi avrebbe ammonito il cascatore per simulazione. Questi arbitri cos’hanno terrore? allora l’AIA intervenga che senza palle in serie “A” non si arbitra, la gente è stufa, troppo palese!!! Zibbacchielli arbitri.

  3. vabbé, che ti aspettavi… la negazione dell’evidenza, come sono evidenti i rigori negati agli avversari degli incolori

  4. Nicchi, il protocollo aggiornalo adesso che siamo gia a tre scandali nel calcio, Cagliari, Fiorentina, Lazio, senza guardare in Coppa Italia, questi son costati 6 potenziali punti in meno a quella squadra che tu sai bene. Imponi ai tuoi di consultare la VAR, altrimenti andassero a scopare il mare. Non arbitrino più o almeno sospesi. Anche Banti mi ha deluso profondamente, lo credevo al di sopra di tutto. Uno schifo!

Comments are closed.