Nicchi: «Il Var funziona, è possibile che il protocollo venga aggiornato»

L’intervista di Marcello Nicchi a Radio Crc: «La tendenza ad utilizzare di meno il Var? Dobbiamo applicare un protocollo, spesso gli errori non sono tali».

Nicchi: «Il Var funziona, è possibile che il protocollo venga aggiornato»
Il presidente degli arbitri Marcello Nicchi

L’intervista a Radio Crc

Marcello Nicchi, presidente dell’Assoarbitri, è stato intervistato in diretta a Radio Crc. Al centro del suo intervento, un giudizio sul Var: «È uno strumento importante che porta benefici, la sperimentazione sta proseguendo bene. Ovviamente parliamo di una tecnologia migliorabile, anche perché adottata solo da pochi mesi. I nostri risultati sono riconosciuti da tutto il mondo calcistico, siamo un esempio in tutto il mondo. Anche per questo, il lavoro andrà avanti».

La tendenza recente ad utilizzare di meno il Var: «Noi abbiamo l’obbligo di seguire ed eseguire un protocollo rigido e complicato. A fine stagione potrebbe essere aggiornato, è una possibilità. Si dovrà e si potrà migliorare, ma quelli che vengono spesso classificati come errori non sono tali, ed allora il Var non può intervenire. In tanti casi è stato di grande supporto».

Espisodi “mancanti”: «A noi non sfugge niente, tutte le gare vengono riviste, ci sono le relazioni arbitrali. Inoltre le registrazioni vengono inviate ad un’università svizzera per analizzare tutto, per verificare l’interpretazione del protocollo. Si migliora, compresi gli operatori, perché gli arbitri decidono, è vero, ma lo fanno anche in base alle immagini che gli vengono proposte. Episodi singoli? Non ne parlo, lo esamineremo nelle sedi opportune».

 

ilnapolista © riproduzione riservata