Sarri: «Bravi a riportare la partita sul piano del palleggio, possiamo fare ancora di più»

Maurizio Sarri in conferenza stampa al termine di Cagliari-Napoli: «Ero perplesso sul 9-0 di partite giocate dopo la Juventus, ora siamo 8-1».

Sarri: «Bravi a riportare la partita sul piano del palleggio, possiamo fare ancora di più»
Sarri / Foto Matteo Ciambelli

In conferenza stampa

Maurizio Sarri in conferenza stampa al termine di Cagliari-Napoli: «Fino al 2-0 non è stata una partita facile, avevano la fisicità per metterci in difficoltà. Abbiamo ridotto al minimo queste situazioni sporche, riportando la partita sul palleggio. Questo è un sintomo di personalità, ma possiamo fare e dare ancora di più».

Il vantaggio di non avere le coppe: «A Lipsia siamo andati con 18 giocatori e tre portieri. Da questo punto di vista è una cosa che può andare a nostro favore. Però abbiamo qualche calciatore che deve recuperare, avrebbe potuto trovare spazio garantito in Europa. È il rovescio della medaglia, questo è uno svantaggio».

Sarri e il rinvio di Juve-Atalanta, in questo modo i bianconeri giocano dopo il Napoli: «Abbiamo fatto sei partite consecutive dopo la Juve, non è cambiato nulla. Quindi penso non cambierà nulla neanche per loro, sono una squadra molto forte. In ogni caso, siamo sempre 8-1. Loro hanno l’abitudine a vincere, è una garanzia. Noi non siamo coscienti in merito a certa solidità, a queste altitudini non siamo mai arrivati. Inizialmente ero preoccupato che loro giocassero sempre prima di noi, poi dopo ho pensato che il rinvio di Juve-Atalanta facesse mancare ai miei ragazzi lo stimolo adatto. L’unica cosa che ho sempre detto è che mi è sembrato strano il 9-0, anche se ci sono aspetti positivi e negativi, come in tutte le cose.

Allan

«Allan è in crescita da tre anni, ma non ancora è all’apice. Cresce mese dopo mese, sta diventando un  giocatore di livello europeo. Ha la qualità di interdizione e ha messo su qualità, ha ancora un piccolo margine ed è tanta roba».

ilnapolista © riproduzione riservata