Benevento-Napoli 0-2: Mertens e Hamsik riportano Sarri al comando

Un gol nel primo tempo, un gol in apertura di ripresa. Mertens si fa male nella ripresa, colpito da dietro alla caviglia. Juventus ricacciata al secondo posto.

Benevento-Napoli 0-2: Mertens e Hamsik riportano Sarri al comando

Benevento-Napoli 0-2, gol di Mertens e Hamsik. La squadra di Sarri è di nuovo in testa alla classifica.

Il primo tempo

Il Benevento inizia benissimo, la squadra di De Zerbi organizza benissimo il pressing e le transizioni. Per dieci minuti, il Napoli sembra alle corde. Poi, però, la squadra di Sarri si impadronisce del pallone, quindi inizia a controllare la partita dal punto di vista emotiva e tecnico. La traversa di Insigne è l’episodio-sveglia, poi Hamsik tira alto da buonissima posizione. Due indizi, ed ecco la prova del vantaggio. Capolavoro di Mertens, forse voluto, forse no, ma che importa. Puggioni superato e vantaggio. Il Benevento crea una buona occasione con Djuricic, poi Allan spreca una buona occasione. Primo tempo che finisce in gestione, bene così.

La ripresa

Anche perché la seconda parte di gara si apre con il gol di Hamsik: errore di Venuti in uscita, Allan-Callejon-Hamsik. Gol veloce, tutto di prima, due a zero e partita chiusa. Poi c’è l’episodio-Var, una chicca regolamentare. Koulibaly è distratto sull’inserimento di Costa, fallo plateale e rigore netto. Si attende un po’, Guilherme è già sul dischetto. Poi, però, Di Bello e gli arbitri Var annullano la decisione. Fuorigioco di Sandro all’inizio dell’azione. Decisione perfetta, inappellabile. C’è poi l’infortunio di Mertens, colpito da dietro alla caviglia. È l’unica nota negativa di una serata che ricaccia la Juventus a -1 e riporta il Napoli in testa alla classifica. Con autorità, e tranquillità. È quello che serve.

ilnapolista © riproduzione riservata