L’Equipe: Cedric Bakambu al Beijing Guoan per 74 milioni di euro

Secondo L’Equipe, il trasferimento deve essere solo ufficializzato. Stipendio da 18 milioni annui, Bakambu riapre le frontiere dei calciatori “giovani” sedotti dai soldi della Cina.

L’Equipe: Cedric Bakambu al Beijing Guoan per 74 milioni di euro

Il calciatore africano più pagato della storia

Si erano calmati, in Cina, con gli investimenti per i calciatori dei campionati europei più importanti. E invece, ci risiamo. Il nuovo colpo della Chinese Super League è stato messo a segno dal Being Guoan, che sta per ufficializzare l’acquisto di Cedric Bakambu. L’attaccante congolese del Villarreal, 27 anni da compiere ad aprile, si trasferirà in Oriente dietro il pagamento di 74 milioni di euro da parte del suo nuovo club. In questo modo, Bakambu diventerà il calciatore africano più caro nella storia del calcio.

È la 17esima operazione di mercato calcistico più costosa di sempre, e riapre un capitolo che sembrava dimenticato. Ovvero, quello dei calciatori ancora “giovani” che decidono di rinunciare alle prospettive di una grande carriera per i super-ingaggi cinesi. Secondo quanto riportato da L’Equipe, Bakambu incasserà una cifra vicina ai 18 milioni l’anno. Uno stipendio inarrivabile per il Villarreal, ma anche per qualsiasi altro club europeo interessato a un attaccante di buona qualità, ma dalla riconoscibilità internazionale ancora limitata. Piuttosto che tentare la grande avventura in un club più importante, Bakambu ha deciso di accettare un ridimensionamento calcistico. Non certo economico, ci mancherebbe.

Nel 2016, quindi già due anni fa, Il Napolista pubblicò un pezzo in cui si stigmatizzava questa scelta professionale. Allora, si parlò e si parlava di Jackson Martinez, ceduto dall’Atletico Madrid al Guangzhou. Da allora, per lui, 10 presenze totali e 4 gol. Assurdo, ma vero. Abbiamo cercato in tanti siti per cercare di sconfessare questa statistica, ma non ci sono riscontri. La sua carriera è praticamente finita, a soli 32 anni. Insomma, la storia iniziale si ripete. Sperando, per Bakambu, che l’esito sia un tantino diverso.

ilnapolista © riproduzione riservata