Sarri: «La partita di oggi mi ha confortato, deve confortare anche i calciatori»

Maurizio Sarri in conferenza stampa al termine di Napoli-Fiorentina: «Ho rivisto una squadra determinata, su Insigne ne sapremo di più martedì».

Sarri: «La partita di oggi mi ha confortato, deve confortare anche i calciatori»

In conferenza stampa

Maurizio Sarri in conferenza stampa al termine di Napoli-Fiorentina: «La squadra può aver speso qualche energia in più nel primo periodo di stagione. C’è stato il playoff Champions, che porta una tensione diversa. Oggi possiamo recriminare per le palle gol sciupate nel secondo tempo. Il nervosismo di tornare subito la vittoria, nel primo tempo, ci ha fatto sbagliare troppo. Rispetto a Chievo e Udinese siamo tornati a creare. Loro sono in grande salute, questa partita è un passo avanti. Anche dal punto di vista della determinazione».

Sarri su Insigne e Zielinski: «Martedì faremo il punto della situazione per Lorenzo, vedremo se ci sono novità. Piotr ha segnato un gol e ha colpito un palo in due partite e mezzo da esterno. Può giocare in questa posizione, ha grande qualità, sa fare assist ed è pericoloso in fase conclusiva. Poi è chiaro che è all’inizio di una nuova esperienza in questo ruolo»

Il morale

Sarri: «Non penso la squadra sia abbattuta. Il rallentamento è logico, alla 14esima si era primi con 38 punti e alla 16esima ne bastano 40. Impossibile che cinque squadre finiscano sopra i 100 punti. Possiamo aver pagato qualcosa a questo calo, ma la partita di oggi mi conforta e anche i calciatori devono essere contenti. Le difficoltà vanno affrontate, se si superano con consapevolezza si esce più forti».

Gli attaccanti: «Ho visto Mertens molto migliorato rispetto alle ultime partite, l’assenza di Milik ci permetteva di far riposare lui e Insigne. Ghoulam è uno degli esterni migliori d’Europa, abbiamo anche Insigne fuori. Chiunque ne pagherebbe le conseguenze».

ilnapolista © riproduzione riservata