Hamsik, Callejon e la diversa percezione dell’errore

Napoli-Manchester City, la partita non guardata: il gol sbagliato da Calle, la palla persa di Hamsik. E lo streaming che si inceppa sul rigore di Jorginho.

Hamsik, Callejon e la diversa percezione dell’errore
Foto Ssc Napoli

Titoli e dettagli 

Come giudichiamo un errore di un calciatore? Siamo capaci di percepire l’errore per quello che è, ovvero ricondurlo al singolo episodio in cui si manifesta? Cosa siamo disposti a perdonare a un calciatore rispetto a un altro? Potrei continuare, ma non è necessario. Questa cosa della percezione dell’errore mi viene in mente ogni cinque minuti da ieri sera, ed esula dall’analisi della partita ma considera solo due momenti: il gol sbagliato da Callejón e il calcio d’angolo del Napoli da cui scaturisce il contropiede del Manchester City che porterà al terzo gol. Le opinioni dei tifosi sono pressoché unanimi e molto semplici da analizzare. Su Callejón compie un miracolo il portiere, Hamsik regala palla. Questi sono i titoli, vediamo i dettagli.

L’azione che porta al tiro Calle è splendida, la comincia Hamsik (guarda un po’ te), poi la prosegue Mertens che legge il taglio di Callejón e gli regala una palla fantastica. Lo spagnolo ha il tempo di controllare, guardare e prendere la mira, il portiere del City chiude lo specchio e devia in angolo (forse col volto), di sicuro compie un miracolo ed è anche un po’ fortunato ma Calle, fosse stato più lucido, l’avrebbe tenuta bassa incrociando sul secondo palo. Ce la prendiamo con lui per questo? Naturalmente no. Hamsik commette una leggerezza su quel calcio d’angolo? Non lo neghiamo, ma dobbiamo ricordarci che la squadra in quel momento non è messa bene, che Sané si fa settanta metri senza che nessuno riesca a stenderlo, che sul rimpallo il primo che arriva è Aguero. Ad Hamsik non si perdona l’errore perché lo si somma al momento che in molti sostengono come negativo, in realtà non è così.

Nelle ultime partite il gioco di Hamsik è salito di livello e, non prendiamoci in giro, senza di lui quelle cose che ci riescono sulla fascia sinistra non riuscirebbero. A Reina non perdoniamo una papera, a Mertens perdoneremmo un gol sbagliato a porta vuota. E così via.

La gestione mentale di un infortunio

Ghoulam fino a ieri sera era stato uno dei migliori calciatori in Europa tra settembre e ottobre, da oggi anche lui schiferà novembre, come tutti. I giocatori si fanno male, nel Napoli si infortunano in pochissimi ma purtroppo seriamente. Due volte Milik e ora Ghoulam. Che si fa? Quanti giocatori per ruolo dovremmo avere? Tre per ruolo, leggo qua e là, quindi una rosa di 33 calciatori, facciamo 35 perché non si sa mai. Chiaramente questo è impossibile, c’è Mario Rui, chiunque egli sia, giocherà bene o male, speriamo bene, ma decidiamolo dopo. Se conosco un po’ Sarri può darsi che abbia anche qualche altra cosa in mente. Intanto a Faouzi Ghoulam bisogna fare soltanto gli in bocca al lupo.

La Champions League

Per molti siamo già stati eliminati, per me no. Se devo patire il trauma da eliminazione lo patirò a eliminazione avvenuta. In Champions League capita di giocare partite di questo livello, partite incredibili, a mille chilometri all’ora, contro squadre pazzesche; ci si va per questi motivi, per disputare partite del genere o dobbiamo giocare sempre con il Cagliari? Ci si va consapevoli, non abbiamo scoperto che il Manchester City fosse forte ieri sera, abbiamo scoperto – però – che possiamo batterlo e per batterli dobbiamo giocare come sappiamo, ridurre gli errori ai minimi termini, ma gli errori si fanno e si pagano. Io sono molto contento del Napoli, molto; ho un minimo di amarezza perché se Calle segna forse la partita è finita.

Il rigore di venti minuti           

Sul rigore di Jorginho lo streaming si è bloccato a metà rincorsa, ed è rimasto lì. Jorginho parte ma non va da nessuna parte per venti minuti. Nel frattempo accadeva di tutto in campo, ma a me e al mio streaming non ce ne fregava, noi sorridevamo perché Jorginho aveva lo sguardo di chi avrebbe segnato. Jorginho a metà rincorsa fermo e la gente che finiva il proprio turno di lavoro e tornava a casa, negli ospedali nascevano bambini, tutti i file del caso Kennedy venivano diffusi liberamente in rete, Putin confessava ogni cosa, anche cose a caso, andava in onda Mad Men 25, con il vero Sterling (Roger), Kevin Spacey diventava papa. Fosse finita pure la partita insieme al mio streaming staremmo qui a parlare d’altro.

#IoStoConSarri, con Hamsik, con Calle, con Jorginho. Io sto dalla parte del pallone.

Gianni Montieri ilnapolista © riproduzione riservata
  • Rita Martone

    CARO GIANNI,ma perchè non ti fai un abbonamento ad una pay tv così non hai problemi di streaming? Io credo che tu su la partita non guardata un pò ci marci ma è piacevole lo stesso leggere le tue considerazioni. A proposito delle ultime ti dico il mio pensiero.1-callejon se fosse stato più lucido avrebbe incrociato il tiro sul secondo palo poi non sò se avesse segnato.2-Hamsik, lo insegano ai ragazzini su calcio d’angolo,con tutta la squadra sbilanciata in avanti,in quel frangente si tira como viene viene,se non si ha la lucidità o lo spazio per fare altro,poi non eravamo messi bene ma Sanè è una freccia e anche uno che tiene bene i contrasti.Per concludere l’infortunio di Ghoulam è paradossalmente più grave per il Napoli di quello di Milik perchè ora la catena di sinistra è priva di uno dei tre pilastri ( gli altri Insigne ed Hamsik)per cui,a partire da Verona contro il Chievo, alternerei più spesso Zielinski dall’inizio perchè ,senza Ghoulam,abbiamo bisogno di un giocatore con le sue caratterisiche ( è più veloce,salta l’uomo ,al momento vede la porta meglio di Marek forse ossesionato dal record di Maradona)

    • Franco Sisto

      Sane sarà pure una freccia, ma un difensore dietro, quando tutti gli altri salgono per l’angolo, lo devi tenere, e anche quello insegnano ai ragazzini.. sopratutto se la partita e sul 2-2 con un pareggio hai ancora discrete possibilità di passare.
      Che poi siamo stati sfortunati nel rimpallo (ciamma fa benericere a nu prevete ri….”, ci sta. Anche se Hysaj quella palla doveva spazzata fuori dal san paolo e non tentare i vece di fermare l’avversario con un contrasto (col fisico che si ritrova poi…)

      • quqquacha

        sei sempre lucido ed efficace.

    • artemisia

      è più veloce e salta l’uomo? magari!

  • 26_07_06

    Molto interessante l’analisi dell’errore, si potrebbero aprire dibattiti di ore, giorni, settimane. io la penso come Montieri, se Calle la butta dentro (e poteva, probabilmente l’avrebbe fatto un mese fa) non avremmo battuto un calcio d’angolo astruso ed inutile anzi dannoso. Hamsik sbaglia ma sbaglia chi fa e se devi fare cose difficili probabilmente sbagli di più. Forse il capitano voleva risolverla lui come gli capitava una volta (ormai troppi anni fa) con un bel tiro dal limite ma è andata male e la somma degli errori ci è costato un gol.
    Per me uscito Ghoulam la partita si è conclusa ho rivisto le facce impaurite dell’andata. Abbiamo continuato ad attaccare, a tratti, ed abbiamo segnato anche, su rigore, ma non è stata più la stessa squadra.
    Senza la catena di sinistra, su cui abbiamo tanto scommesso e reso quasi impossibile da arginare, sarà dura sopratutto con un Callejon in flessione. Sappiamo che i suoi periodi storti durano tanto tanto.
    A Sarri vanno dati tanti meriti tra cui quello di aver portato Mertens e Insigne a livelli impensabili. Migliorato gente come Ghoulam ed Allan però va detto che se i titolarissimi sono cresciuti tanto le riserve sono rimaste al palo.
    Zelinsky e lo steso Rog, va meglio Diawara, ma non sono ancora a livello di questo Napoli secondo me.
    Comunque complimenti a tutti per la partita oggettivamente è stata bella e se non ci piangiamo addosso può solo farci crescere ancora di più. Forza Napoli

    • Vincenzo Terracciano

      Però una dal limite l’ha risolta appena un anno fa.

      • 26_07_06

        Si, si verissimo ma il primo Hamisk ne indovinava spesso di tiri dal limite. Non significherà nulla ma la sua potenza/precisione di tiro è calata dopo l’infortunio con Benitez. mah!

  • Eduardo

    Be io credo che a furia di giocare sempre si cala di forma e si perder di lucidità.
    Questa è la situazione attuale di marek e callejon………..e la frittata è fatta.
    Avrebbero bisogno di riposare ma Su questo argomento il mmmister non sembra sentirvi.
    È da ammirare il giovane di Francesco, che in pochi mesi, prendendosi pure dei rischi, è risuscito delle rotazioni profonde che nel lungo periodo saranno determinanti.

    Io domenica farei riposare tutti e mandarei in campo quelli che fin ad ora hanno giocato di meno.
    😂😂😂😂😂
    MAGGIO. KIRIKES. MAK. RUI

    ROG. DIAWARA. ZIELINSKI

    OUNAS. MERTENS. GIACCHERINI

    • don Quijote

      E no, scusa. Mertens non è di quelli che finora hanno giocato di meno, anzi. A questo punto proviamo con Leandrinho e Sepe in porta e vediamo cosa è capace di fare il Napoli 2.

  • Marco Diletto

    Splendido l’articolo, come sempre. “(Ghoulam) da oggi schiferà novembre, come tutti” la perla.
    Ho letto in giro che lo stesso si sarebbe infortunato in una partita inutile, vagli a spiegare che un calciatore lavora da quando era bambino per giocarsi una partita come quella di ieri!
    Infine Hamsik: il capitano ha tentato, sicuramente sbagliando la scelta, un dribbling che l’avrebbe messo a tu per tu col portiere, ma dall’errore al gol intercorrono 90 metri nei quali si è visto di tutto. Per quale astruso motivo Hamsik dovrebbe essere il primo colpevole, come pure si è letto?
    Complimenti per l’hashtag finale.

  • Nicila

    Il Napoli è la catena di sx
    Il resto sono accessori
    Senza un anello come quello di Faouzi saremo poco o più di una squadra discreta
    Mi spiace più per l’infortunio che per la sconfitta e mi auguro che sebbene non abbia ancora messo piede in campo Rui abbia lavorato come un ossesso e ci dia una grossa mano
    Altrimenti Sarri dovrà tirar fuori un altro coniglio dal cilindro.
    Tutti a dire che Sarri avrebbe dovuto dare più minuti a Rui e alle seconde linee per averli pronti in queste situazioni, d’accordo ma a che prezzo se non sono proprio pronti, magari pagando con qualche punto in classifica ?
    Andiamo Sarri sa il fatto suo

  • Gianni Staiano

    Purtroppo è proprio cosí … Speriamo che si scassi pure lui per toglierlo un po’ dalle cosiddette …

    • quqquacha

      Cioè siamo arrivati al punto di augurare un infortunio grave ad un NOSTRO giocatore? (non che trovo umano o ammissibile auguralo a calciatori di altre squadre, per inciso) ma voi davvero state fuori…

      • Luigi Ricciardi

        Credo fosse ironico! 🙂

  • Nicila

    I nostri difensori forti in area come Tonelli e Maksimovic purtroppo non hanno le caratteristiche per impostare le azioni
    Prenderanno pure tutte le palle di testa ma poi le perdononimpostando l’azione da dietro
    Risultato ?
    Attaccante uno contro uno davanti a Reina almeno due volte a partita

  • Luigi Ricciardi

    Gianni, leggere te e Raniero Virgilio vale interpretare le piu’ vere sensazioni dei tifosi.
    Complimenti.