Napoli, il mercato: Ounas fa saltare il tappo, si può chiudere per Berenguer e Mario Rui

Restano da risolvere la situazione portiere e la trattativa con Ghoulam, che però potrebbe firmare il rinnovo a Dimaro, con Strinic al Galatasaray.

Napoli, il mercato: Ounas fa saltare il tappo, si può chiudere per Berenguer e Mario Rui

Rassegna stampa

Archiviata (stavolta per davvero) la situazione Ounas, il Napoli riprende il calciomercato in parallelo con la preparazione della squadra. Secondo Il Mattino, l’operazione che ha portato a Napoli l’esterno francoalgerino ormai ex Bordeaux rappresenta un po’ l’idea del tappo che salta dal collo di una bottiglia agitata precedetemente: il club partenopeo, liberato dal primo imbarazzo, può continuare a mettere a segno i propri colpi.

I nomi li conosciamo: Berenguer e Mario Rui. Leggiamo: «La situazione per l’esterno spagnolo dell’Osasuna: accordo da perfezionare intorno ai 7 milioni. L’intesa è molto vicina, ma vanno sistemati ancora gli ultimi dettagli. Anche per Berenguer, come per Ounas, è pronto un contratto di cinque anni con il club azzurro». L’incontro decisivo (che è una dicitura standard, ma che stavoltra dovrebbe corrispondere a verità), stando a quanto si legge in Spagna, dovrebbe avvenire mercoledì.

Il terzino portoghese: «Con la Roma la trattativa per il portoghese Mario Rui è a buon punto, da limare le ultime differenze tra domanda e offerta. Il
club azzurro dopo la prima proposta si è detto pronto ad arrivare fino a dieci milioni bonus compresi, la Roma vorrebbe qualcosa in più». La sensazione è positiva, anche in questo caso.

Portiere

Ormai questa nostra rubrica ha una struttura standard. Dopo aver parlato dell’esterno destro spagnolo e del terzino sinistro portoghese, si scrive della situazione portiere. Sulla Gazzetta si legge dei mancati sorrisi di Reina e delle due possibilità per affiancarlo, quella interna (con Sepe “promosso” a dodicesimo) e quella esterna (con Karnezis o Perin). Gli stessi due nomi che compaiono nel casting del Corriere dello Sport, che cita però anche Leno, Neto, Meret e la new entry Alphonse Areola, 24enne francese di propietà del Psg.

 

Ah, l’ultima pillola, che stavolta è abbastanza importante. Secondo la Gazzetta dello Sport, il Napoli ha praticamente trovato l’accordo per il contratto di Ghoulam. La fiema potrebbe arrivare a Dimaro se, leggiamo, «il
club risolverà alcune vecchie pendenze ed arriverà a garantirgli, bonus compresi, uno stipendio da 2,2 milioni all’anno». Ivan Strinic potrebbe accomodarsi al Galatasaray, a quel punto. Perché ci sarebbe Mario Rui, a quel punto. Già bello, pronto e impacchettato.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Io sono davvero perplesso. Già la gestione del rinnovo di Reina mi pare alquanto “pericolosa” (insulti pubblici, battutine…se resta sarà cmq poco tranquillo, immagino i commenti di ADL alla prima eventuale papera), ancora più strana per me è la campagna acquisti.
    Non discuto il valore (potenziale) di Ounas, Mario Rui o Berenguer, molto probabilmente ottime riserve, ma per me quello che più ci è mancato l’anno scorso sono stati cm e kg, oltre a un po’ di esperienza. Lasciare Gonalons alla Roma per pochi spiccioli (uno che gioca di prima, è grosso, esperto, picchia e fa pure il centrale difensivo all’occorrenza) e prendere due o forse tre nuovi che non arrivano a 1,75 (Mario Rui non supera il metro e settanta) o a 70kg (forse ci arriva Berenguer) mi sembra alquanto strambo. Forse è meglio prendere un secondo portiere specializzato nelle uscite alte….

    • -lo si è detto allo sfinimento già molto prima che finisse il campionato: la vera campagna acquisti del Napoli sarà la conferma di tutti i big. La rosa non è migliorabile con le cifre a disposizione del Napoli
      -Il caso Reina è anche colpa di Reina, non solo del Napoli. Se ha pretese lunari si può pure fare di tutto per tenerlo ma non gli si può regalare la luna
      -Gonalons ha rifiutato il Napoli più volte anche di fronte a cifre quattro volte quelle pagate dalla Roma
      -Centimetri kili, oltre a costare cari se fanno il paio con un valore tecnico tattico di livello, non è detto che migliorino la squadra. Il Napoli ha bisogno di giocatori veloci e agili di piede e di pensiero. Là dove servono i kili (centrali difensivi) ci stanno. Magari metti un toro in campo ma se ne va a donnacce tutta la trama tattica perché non tiene il ritmo degli altri.

  2. Del campionato scorso ricordo, come uniche note “stonate” le papere di Pepe Reina e le amnesie difensive di ghoulam.
    Se il Napoli vuole davvero puntare al titolo dovrebbe prendere un portiere e un terzino sinistro FORTI, altro che Mario Rui e Kernezis….

  3. Carlo Beccaria 4 luglio 2017, 13:18

    Mario Rui già bello pronto e impacchettato è una perfetta descrizione estetica del pacco che ci facciamo rifilare dalla Roma

    • Non ricordo che era così cattivo nell’ Empoli. Bisogna vedere ,piuttosto,Se si è ripreso dai vari infortuni.

      • Carlo Beccaria 4 luglio 2017, 18:39

        Per me è un pacco. Spero vivamente di sbagliarmi, ma per me Strinic è molto ma molto meglio di Mario Rui

Comments are closed.