La decisione del Tas: mercato bloccato per l’Atlético Madrid

Niente operazioni per la prossima sessione, ma l’Atletico annuncia comunque acquisti che schiererà poi nel 2018. Commento stizzito: «Decisione ingiusta».

La decisione del Tas: mercato bloccato per l’Atlético Madrid

La sentenza e la reazione

Breaking news della mattinata: l’Atlético Madrid non potrà operare sul mercato nella prossima sessione, quella estiva. Il Tas di Losanna ha accolto solo in parte il ricorso del club, sanzionato per irregolarità nel trasferimento di calciatori minorenni. L’articolo violato sarebbe il numero 19 dello statuto Fifa, per i Colchoneros stessa sanzione comminata al Barcellona nell’estate del 2015. Ricorderete gli acquisti di Arda Turan e Aleix Vidal bloccati in tribuna fino a gennaio 2016.

L’Atletico Madrid ha annunciato che seguirà l’esempio dei catalani: farà comunque mercato, poi inizierà a schierare i nuovi acquisti a partire dall’anno nuovo. Intanto, però, niente Lacazette (il centravanti del Lione era l’indiziato numero uno per sostituire o affiancare Griezmann) e dubbi proprio su Griezmann. Che potrebbe rimanere a Madrid perché Simeone non ha possibilità di acquistare un sostituto. Tramonta anche l’ipotesi Reina, circolata in mattinata.

La reazione del club spagnolo è stata stizzita. A dir poco. «Un’ingiustizia, è una decisione discriminatoria e rappresenta un precedente pericoloso, oltre a danneggiare in maniera irreparabile il nostro club.  La sentenza del Tas è stata comunicata al di fuori dell’accordo firmato tra le parti giusto ieri, il 31 maggio. È una mancanza di rispetto, altri casi simili sono stati trattati diversamente. Da tempo stavamo lavorando anche a questo scenario. Inizieremo da subito le trattative per poi tesserare i giocatori dal primo gennaio. Abbiamo fiducia nella nostra rosa attuale».

ilnapolista © riproduzione riservata