Avanti Reina, dopo Reina: l’incontro con Quillon è l’anno zero del mercato Napoli

Le operazioni per Berenguer, Mario Rui e Ounas posticipate alla prossima settimana, dopo il summit tra De Laurentiis e Quillon per il futuro di Reina.

Avanti Reina, dopo Reina: l’incontro con Quillon è l’anno zero del mercato Napoli

Rassegna stampa

Il calciomercato del Napoli, quest’anno, è praticamente monotematico. Tutto ciò che si dice o si scrive parte, o comunque discende da un’operazione madre. Anzi, dalla “operazione madre” per eccellenza, quella relativa a Pepe Reina. Anche oggi, scrivere del mercato azzurro vuol dire iniziare da lì.

La Gazzetta dello Sport, ad esempio, spiega che il ritorno dagli Usa di De Laurentiis “servirà” per incontrare Quillon. Appuntamento martedì, tra i due, e nuovo discorso sulla «disponibilità a prolungare fino al 2019 il contratto di Reina, magari inserendo una clausola rescissoria bassa che tra un anno possa eventualmente “favorire” una separazione anticipata. Sarà però battaglia sulle cifre del contratto (Reina vorrebbe un biennale da 4 milioni totali, il Napoli intende spalmare l’attuale ingaggio di 2,9) e della stessa clausola. Le distanze ci sono ma non sembrano insormontabili».

A quel punto, partirebbe il calciomercato. I nomi sono i soliti: Berenguer, Mario Rui e Ounas, in ordine temporale. E, solo dopo, un occhio alle cessioni per capire quanti soldi sarà possibile incassare: Pavoletti, Zuniga, Zapata, De Guzman.

La controparte

Se la Gazzetta scrive e racconta in chiave Napoli, Il Mattino disegna l’altra faccia della moneta. Quella di Quillon, che spiega come stanno le cose a casa Reina, almeno dal punto di vista strettamente procedurale: «Non abbiamo offerte di altri club,noi pensiamo solo al Napoli con cui siamo in contatto ogni giorno. Ci aspettiamo a breve delle novità».

La situazione descritta nel pezzo che si apre con queste parole è la stessa della Gazzetta, o giù di lì. Incontro per mettere a punto il nuovo contratto, richiesta di triennale contro possibile biennale e la possibilità di un accordo. Il Mattino scrive giusto un po’ di più di Neto e Sepe, idee per la panchina con Reina titolare. Ma, giustamente, si spiega che il brasiliano non lascerebbe quella della Juventus per quella del Napoli. I nomi degli acquisti d.R., acronimo del dopo Reina, sono gli stessi: Mario Rui, Berenguer, Ounas.

Proprio sull’ultimo di questa lista, il gioiellino del Bordeaux, scrive una cosa interessante il Corriere dello Sport: il Napoli avrebbe strappato una promessa all’agente del calciatore, che ha rifiutato lo Zenit e attende nuovi riscontri dagli azzurri. E dalla trattativa sull’asse Napoli-Bordeaux, con i francesi che chiedono 12 milioni e il Napoli che gioca al ribasso. In attesa di capire come finirà con Reina, ovviamente.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Un nuovo mistero di Fatima avvolge il mercato del Napoli.
    Per quale motivo, infatti ci si chiede, tutte le operazioni devono essere congelate in attesa che si risolva l’ormai stantio “caso Reina”?

    • Giacomo Molea 25 giugno 2017, 18:37

      perche’ x ora nn hanno i soldi x prendere un portiere al suo posto e se devono prenderlo quello viene dalle cessioni esuberi e inutili

      • Hai stufato con questa barzelletta che non ci sono soldi.
        Ormai lo sanno tutti che il Napoli quest’anno fattura come la Juve.
        I soldi degli esuberi sono altri soldi che possono aggiungersi a già un ricchissimo bottino.

  2. Questa querelle Reina dimostra quanto il portiere sia, fuori dal campo, un imbonitore. Il “nennellismo” ha le gambe corte.

    • A ma pare che le abbia fin troppo lunghe.

      • Lunghe o corte, qualità sportive a parte ed attaccamento posticcio, ha onestamente stancato. Ma purtroppo gioca facile perché Sarri è amante dei presepi… Ed usa sempre gli stessi pastori. Mo se arriva Rui Benino il quadro è completo.

        • Mentre tutto il mondo ci elogia Sarri tu esattamente da 1 anno lo fai una ?ogni volta che ti leggo.
          Sarri è amante del bel gioco e dei giocatori forti.

          Su Rui Mario.
          Sarri in passato: “il Napoli per crescere avrebbe bisogno di maggiore fisicità”.

          Detto questo smettiamola di addossare a Sarri tutte le mezze seghe comprate esclusivamente dalla società.

          • To’, finalmente scrivi una cosa seria , allora non sei completamente fe$$o (anche se a leggere del ricchissimo bottino sopra il dubbio resta).

            Sarri da quando è arrivato dice che non gli interessa del mercato. Il Napoli dalla “rinascita” ha comprato solo un anno giocatori del Real, Liverpool e simili (e sappiamo perché), mentre per il resto ha comprato giocatori di Empoli, Palermo, Bologna e simili, che mi sembra tra l’altro non abbiano fatto male finora. Inoltre quando Sarri andrà via continueremo a fare quel tipo di acquisti, perché sono quelli che possiamo permetterci (e non perché c’è il pappòòòòòòòòòò ma per semplice logica). Quindi addossare a Sarri le colpe per il mercato necessariamente al risparmio mi sembra ingeneroso.

            Detto questo, la questione portiere è ancora diversa. Reina è un parac**o enorme, su questo non c’è dubbio. Il problema grosso però è che non c’è un portiere decente sul mercato in grado di sostituirlo, manco a pagarlo decine di milioni. Molti anche qui hanno fantasticato di Leno, che per più di 20 milioni (ma si vocifera di quasi 30 di richiesta in realtà) ti porta le belle papere che abbiamo visto in Confederations. Meglio di Reina? Boh. Per Szczesny si è provato, ma se vuole andare a fare il secondo portiere alla scolorita che gli vuoi dire oltre a mabbafangul? Skorupski sarebbe meglio di Reina? Chi lo sa. Altri nomi girati? Tutti da verificare.

            La soluzione semplice non c’è. Io ho condannato la società per non aver preso l’anno scorso un portiere giovane da affiancargli, stante che né Sepe né Rafael avevano la fiducia di nessuno. Quello che non si è fatto l’anno scorso va fatto quest’anno, rinnovare a Reina e prendere un giovane da far crescere, perché il cambio repentino non porta certezze. Voi al posto di Sarri con queste prospettive cosa fareste? Ovvio che dica che vuole resti Reina, qualunque alternativa rischia di essere un disastro per la squadra, e con Rafael l’abbiamo visto, vale la pena ricascarci?

            E a me Reina come portiere non è nemmeno mai piaciuto, eh.

            P.S. Caro Napolista, ma manco parac**o posso scrivere? Ma li ha compilati una suora gli elenchi di parole vietate? Boh.

          • Su un papiro lungo 3 km ti quoto solo Reina.
            Il resto sono le solite PERLE PRO PAPPY.
            Nn abbiamo soldi, le nostre povere possibilità.
            Da come scrivi mi ricordi un bazellettiere che scrive nel mio consueto sito?

          • Peccato, ci ho provato a trattarti da essere umano, ma ho sprecato solo tempo. Hai ragione, Hamsik da Brescia, Zielinski da Empoli, Diawara dal Bologna, Cavani dal Palermo, Koulibaly dal Genk, per dire qualcuno degli acquisti che abbiamo fatto da squadre di terza fascia, sono tutti scarsissimi, si, che pappone che non compra i titolari di Real, Barcellona e Bayern, è una vergogna. Pappòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòò

          • Invece il tempo lo sto perdendo io con te, perché oltre a raccontarci un sacco di cassate come sul fatto che pure quest’anno NON ABBIAMO SOLDI, e soldi non se possono fare accontentiamoci, ti stai pure divertendo a mettermi in bocca cose che non ho mai detto allargando il discorso a macchia d’olio.
            Poi se vuoi sapere la mia pure su quel discorso, sono del parere che la solita linea verde va affiancata ad un po’ di concretezza.
            In caso contrario NON VINCI, proprio come sta facendo adesso.
            Pappoooooooo!!

          • Ci abbiamo provato in due a spiegarti le cose in un altro post, ma purtroppo non puoi o, peggio, non vuoi capire. Quindi continua pure ad avere le tue ridicole idee di grandeur che ti viene negata dal pappone cattivo che si mangia tutti i soldi, altro tempo da perdere non ne ho che a lavare la capa al ciuccio si perde l’acqua e il sapone.
            Pappòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòò

          • Non hai spiegato praticamente un azzo. Anzi hai fatto solo figure di ? perché tutt’ora dobbiamo ancora capire che spese dobbiamo togliere dagli oltre 300 mil di fatturato di quest’anno.
            Ti lascio trollare.??

          • Sei ridicolo , non conosci nemmeno la matematica e pretendi che siano gli altri a spiegarti, poi te lo spiegano e tu con la faccia come il c**o che ti ritrovi ti permetti pure di non leggere quello che ti viene scritto e pretendere di avere ragione lo stesso, così, per diritto di idioz*a. Sei una delle persone peggiori che abbia mai conosciuto su internet, ti rotoli nella tua ignoranza come un porco nella mer*a invece di nasconderti, ma gente come te non sa nemmeno cosa sia la dignità e parli di figure di mer*a degli altri. Ma tu non sei un essere umano, sei una mer*a umana, e ti sto trattando. Sparisci e non rispondermi più, coglio*e ignorante.

          • Ecco in mancanza di argomenti offendi in quanto smentito.
            Sull’argomento vuoi che ti posto altri link che te lo spiegano con il cucchiaino?
            Vuoi esporti ancora o ti basta?
            Poi se ti metto a figura cosa fai mi blocchi?
            Fai come i bambini che si tappano le orecchie per non sentire la verità che duole?

          • Sinceramente? A questo punto è chiaro che hai problemi mentali, e io con la gentaglia come te mi sono rotto il ca$$o di perdere tempo. Parla pure con i tuoi sodali, io ti blocco non perché mi metti a figura, ma perché ti giuro, mi cominci a far pena e dunque smetto di infierire, tanto non ne vali la pena. Scrivi pure, tanto non ti leggo più, vai a giocare con gli altri bambini speciali come te.

          • Sapevo. Io in ogni caso dopo qui sotto ti metto un altro link che ti spiega con il cucchiaino che mai come quest’anno il tuo amato Adl ha le casse piene.
            Tu blocca pure tanto hanno capito tutti.
            Che figura di ???

          • Vedo che mi segui con attenzione… Troppa grazia Sant’Antonio… Sarri non è perfetto. Sul campo è un ottimo allenatore. Amante dei giocatori forti, come tutti. Ma spingere per un terzino rotto, e foraggiare una concorrente è fuori dal mondo. Ci rendiamo conto che, Rugani a parte, se arriva pure questo abbiamo per 3/4 la difesa dell’Empoli 2014-2015? E per fortuna è andato via Valdifiori. Voglio dire mi sa di una visione di mercato troppo ristretta. A meno che Sarri non prenda una percentuale, concordata con i giocatori, sul loro trasferimento a Napoli…

          • Lo abbiamo sentito tante volte: “A questa squadra manca la fisicità”. Lo abbiamo ricordato a caro prezzo nelle sfide di Champions League contro il Real Madrid o nei quattro confronti stagionali tra campionato e Coppa Italia con la Juventus. Questo è un Napoli bello, bellissimo, capace spesso di sbalordire che ha però pagato dazio sulla questione fisica. I tanti gol subiti su calcio piazzato sono l’indice più elementare, ma non per questo meno affidabile, di questa difficoltà.

            Sempre restando in tema di domande che ritornano, dopo il girone di ritorno stratosferico della squadra di Sarri ci siamo sempre chiesti cosa mancasse adesso per vincere, per salire l’ultimo gradino verso la gloria. In parole povere: chi avrebbe dovuto comprare De Laurentiis per riportare lo scudetto a Napoli. In modo quasi unanime, si riteneva che questo gruppo andasse integrato con giocatori capaci di garantire maggiore spessore sul piano atletico e dei centimetri.

            Mario Rui. Il nome che sembra essere più vicino in questo momento è quello dell’esterno sinistro della Roma, altezza 1,69. Non si migliora più di tanto con i 172 cm di Adam Ounas, altro nome caldo nel mercato azzurro. Si resta sempre bassi con i 175 cm di Alex Berenguer, jolly dell’Osasuna da settimane sul taccuino di Cristiano Giuntoli. Al momento solo nomi, nessun acquisto ufficiale, ma situazioni che potrebbero concretizzarsi a breve e che sono emblematiche della scelta del Napoli. Sarri non pare orientato a snaturare in nessun modo il suo gioco fatto in velocità, quindi nessuna muscolatura pesante ad appesantire gli ingranaggi azzurri. Staremo a vedere se questa idea verrà confermata quando le contrattazioni saranno chiuse, sperando di non doversi ritrovare a metà stagione con il grande rimpianto e con lo stesso interrogativo: “Ma il problema non era la fisicità?”
            Eh niente adesso secondo te Sarri chiede il fisicone Mario Puffo

          • Qual’è la domanda??

          • Non è una domanda ma una risposta.
            Se Sarri in passato ha sempre parlato che ci manca fisicità e centimetri, questo ti dovrebbe spiegare qualche cosa su Rui Mario.
            Ti meriti Donadoni e Benitez.

          • Magari tornasse Rafa…

          • In tal caso sarebbe già andato per altri lidi Hamsik oltre a vedere la champion’s dal binocolo

          • sono due supposizioni non suffragate dai fatti.

          • Su Valdifiori poi ti riposto quello che disse Sarri quando arrivò a Napoli.
            Sarri: con lui non c’entro niente. Me lo sono ritrovato in rosa.
            Per poi finire con: il mercato lo fa la società.

            Ma la smetti di scrive cassate sul conto del nostro maestro?
            A prescindere da Dela goditelo perché spesso grazie a lui è calcio champagne

          • Ma per carità ma chi gli nega i suoi meriti. Però sui giocatori è fissato alla Mazzarri. “U’n mi harba u’n gioha…”

          • Benitez: chi cambia sempre modulo vuol dire che è in confusione non ci sta capendo un azzo

            Su questo aveva ragione.

            Sinceramente con queste squadra più di questo non speravo anzi.
            Con Sarri abbiamo fatto il max

  3. se quillon dopo aver risolto per il meglio l’affaire reina ci desse un paio di giocatori non sarebbe male.

Comments are closed.