Avanti Reina, dopo Reina: l’incontro con Quillon è l’anno zero del mercato Napoli

Le operazioni per Berenguer, Mario Rui e Ounas posticipate alla prossima settimana, dopo il summit tra De Laurentiis e Quillon per il futuro di Reina.

Avanti Reina, dopo Reina: l’incontro con Quillon è l’anno zero del mercato Napoli

Rassegna stampa

Il calciomercato del Napoli, quest’anno, è praticamente monotematico. Tutto ciò che si dice o si scrive parte, o comunque discende da un’operazione madre. Anzi, dalla “operazione madre” per eccellenza, quella relativa a Pepe Reina. Anche oggi, scrivere del mercato azzurro vuol dire iniziare da lì.

La Gazzetta dello Sport, ad esempio, spiega che il ritorno dagli Usa di De Laurentiis “servirà” per incontrare Quillon. Appuntamento martedì, tra i due, e nuovo discorso sulla «disponibilità a prolungare fino al 2019 il contratto di Reina, magari inserendo una clausola rescissoria bassa che tra un anno possa eventualmente “favorire” una separazione anticipata. Sarà però battaglia sulle cifre del contratto (Reina vorrebbe un biennale da 4 milioni totali, il Napoli intende spalmare l’attuale ingaggio di 2,9) e della stessa clausola. Le distanze ci sono ma non sembrano insormontabili».

A quel punto, partirebbe il calciomercato. I nomi sono i soliti: Berenguer, Mario Rui e Ounas, in ordine temporale. E, solo dopo, un occhio alle cessioni per capire quanti soldi sarà possibile incassare: Pavoletti, Zuniga, Zapata, De Guzman.

La controparte

Se la Gazzetta scrive e racconta in chiave Napoli, Il Mattino disegna l’altra faccia della moneta. Quella di Quillon, che spiega come stanno le cose a casa Reina, almeno dal punto di vista strettamente procedurale: «Non abbiamo offerte di altri club,noi pensiamo solo al Napoli con cui siamo in contatto ogni giorno. Ci aspettiamo a breve delle novità».

La situazione descritta nel pezzo che si apre con queste parole è la stessa della Gazzetta, o giù di lì. Incontro per mettere a punto il nuovo contratto, richiesta di triennale contro possibile biennale e la possibilità di un accordo. Il Mattino scrive giusto un po’ di più di Neto e Sepe, idee per la panchina con Reina titolare. Ma, giustamente, si spiega che il brasiliano non lascerebbe quella della Juventus per quella del Napoli. I nomi degli acquisti d.R., acronimo del dopo Reina, sono gli stessi: Mario Rui, Berenguer, Ounas.

Proprio sull’ultimo di questa lista, il gioiellino del Bordeaux, scrive una cosa interessante il Corriere dello Sport: il Napoli avrebbe strappato una promessa all’agente del calciatore, che ha rifiutato lo Zenit e attende nuovi riscontri dagli azzurri. E dalla trattativa sull’asse Napoli-Bordeaux, con i francesi che chiedono 12 milioni e il Napoli che gioca al ribasso. In attesa di capire come finirà con Reina, ovviamente.

ilnapolista © riproduzione riservata