La cifra delle commissioni per Joao Mario (4 milioni) ci spiega come funziona il calciomercato

L’Inter ha investito 49 milioni per Joao Mario. Di questi, 13 sono finiti fuori dal mondo del calcio, tra fondi di investimento e agenti.

La cifra delle commissioni per Joao Mario (4 milioni) ci spiega come funziona il calciomercato

Dopo Gabigol

Avevamo scritto di Gabigol, dei soldi investiti dall’Inter nel trasferimento del calciatore brasiliano. Ecco, ora tocca fare i conti anche con l’operazione Joao Mario. Un documento esclusivo recuperato da Calciomercato.com spiega le dinamiche dell’affare, e soprattutto quantifica l’investimento totale dei nerazzurri. Ovvero, 49 milioni: 45 per il cartellino e 4 di commissione al procuratore del calciatore. Un giro enorme di soldi, contratti, procure.

Nel pezzo d’appoggio, calciomercato.com spiega come sono andate le cose: per acquistare Joao Mario e Gabigol, l’Inter si affida ai buoni uffici di Kia Joorabchian, consulente di mercato di Suning. I 45 milioni versati dall’Inter allo Sporting sono divisi in base alle percentuali di proprietà nel cartellino. Che non appartiene tutto al club portoghese: il 25% della cifra, infatti, finisce alla Quality Football Fund Ireland Limited. Sarebbe «un fondo che, assieme ai fondi Burnaby Investments, è collegato alla catena dei Quality Sports Investments, una serie di società sparse fra Dublino e l’isola di Jersey, noto paradiso fiscale. Sugli investitori dei fondi Quality, poco si sa. Sono noti invece i nomi dei loro principali consulenti. Uno è Jorge Mendes, l’uomo più potente del calcio globale nonché fondatore di Gestifute. L’altro è Peter Kenyon».

La commissione

Ai 45 milioni di spesa iniziale vanno aggiunti altri quattro che vanno in commissione. Non a Kia Joorabchian, che in realtà non è un agente di calciatori. Ma a un personaggio molto vicino a lui, Amir Ali Kohansal. Lui è davvero un agente di calciatori, anche se nella sua “carriera” di manager ha messo insieme una serie non proprio trasparente di contatti con diverse società. Intanto, però, incasserà 4 milioni di euro in otto comode rate da 500mila. L’ultima scadrà il 30 giugno del 2018.

La morale di questo pezzo è estremamente semplice, come chiarito anche da calciomercato.it: dei 49 milioni investiti dall’Inter per Joao Mario, 13 sono finiti fuori dal calcio, tra fondi di investimento e procuratori. Una spiegazione numerica e percentuale di come funziona, oggi, il calciomercato. E del peso degli agenti.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Raffaele Sannino 10 giugno 2017, 10:37

    Per portare a Milano questi due fenomeni(che hanno giocato poco o niente),i procuratori si sono pappati oltre sette milioni.Poi parlano male di Aurelio che non li fa azzuppare.Ma vedi da che pulpito….

Comments are closed.