Insigne: «Il mio futuro a Napoli? I matrimoni si fanno in due. Per vincere, serve una grande società»

Breve intervista alla Domenica sportiva prima del raduno con la Nazionale: «Per vincere, deve crescere anche la società».

Insigne: «Il mio futuro a Napoli? I matrimoni si fanno in due. Per vincere, serve una grande società»

Alla Domenica sportiva

Breve intervista di Insigne alla Domenica sportiva. Breve ma intensa. Sul suo futuro, Insigne ha detto: «I matrimoni si fanno in due, io vorrei restare, il presidente lo conoscete, sapete com’è. Finché il presidente mi darà la possibilità, darò il massimo per il Napoli. Anche con il Real Madrid abbiamo giocato quasi alla pari. Per vincere, servono non solo i giocatori, serve anche una grande società. Mi auguro che cresca la società. Io sto dando il massimo anche per la Nazionale, per mettermi in mostra per mister Ventura».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. A stento parla italiano, dà consigli da manager…

  2. Ma guardate, su questo sito siete tanto dei bravi ragazzi ma di management non ne capite niente. Segnatevelo: per battere il Palermo ci vuole lo stadio di proprietà.

  3. Raffaele Sannino 20 marzo 2017, 10:24

    Eh già,un secondo tempo ridicolo contro l’Empoli è colpa della società.Imparate ad essere professionisti a tutto tondo,non solo a discutere di contratti .Fossi stato l’allenatore li avrei presi a calci nel posteriore e ,alla prossima ,li manderei in panca .

  4. Fabio Milone 20 marzo 2017, 9:04

    Cosi’ fan tutte…. nessun problema.
    Ah gia’ c’e’ la sosta, di qualche colpo a sensazione i media hanno particolare bisogno in questi periodi.

  5. Basta che infilano qualche partita buona e subito cacciano la capa fuori dal sacco.

    • Raffaele Sannino 20 marzo 2017, 9:04

      Io sono curioso di vedere le figurelle che apparerà Ghoulam con il Bayern Monaco.Vuole due milioni e mezzo all’anno,ieri sul rigore mi è sembrato l’emblema della stupidità.E in coppa d’africa non è stato da meno.

      • Franco Sisto 20 marzo 2017, 12:50

        Hai ragione, il giocatore Dell’Empoli andava verso l’esterno, probabilmente sul fondo, già marcato, un fallo stupido ed inutile.

  6. Luigi Ricciardi 20 marzo 2017, 8:24

    Al di là dell’opportunita o meno dell’intervento di Insigne, è palese che dalla gestione dei contratti di Mertens, Ghoulam e Insigne stesso si capirà presto qualcosa in più del Napoli del futuro.
    Di quello di Lorenzo si parlava già da agosto scorso, per cui almeno non gli si può addebitare una cattiva tempistica. Che sia il caso di parlarne in tv è un altro discorso ma, bisogna ammetterlo, non è una cosa che colpisce solo il Napoli :Quando si è prossimi alle scadenze dei contratti dei giocatori forti, se ne parla sempre, di qualunque squadra essi siano.

    • Raffaele Sannino 20 marzo 2017, 10:18

      Dopo dodici (12) anni non hai ancora capito le strategie societarie?Loro sono per la potatura dell’albero.Lo mantengono in salute e lo fanno crescere in maniera graduale.Tradotto significa che Mertens e Ghoulam possono anche andare via.Chi come me,vorrebbe Ibra,l’ innesto in grado di cambiare la qualità dei frutti,può solo sognare.

      • Non è detto che questa politica non risulti vincente. Mertens ha trenta anni, probabilmente vuole cambiare aria ed è forse l’ultima occasione per venderlo bene. Al suo posto potrebbe arrivare qualche giovane forte, alla Milik. Ghoulam lo conosciamo, per i suoi pregi ed i suoi difetti, e non mi sembra insostituibile. Direi che in giro c’è di meglio, come Grimaldo (che credo sia troppo forte per noi) o Darmian. Lorenzo Insigne è un giocatore ancora sottovalutato, ma è completo. Sa difendere ed attaccare, salta l’uomo, fa assist e segna. E’ un’ala come attualmente ce ne sono poche in giro e, cosa importante, è legato alla maglia. Io gli darei quel che chiede.

  7. Purtroppo a Napoli, ma per fortuna anche altrove (tranne che nella terra delle merde), ad ogni buona prestazione si finisce a parlare di contratti e rinnovi. Questo giochino favorisce solo le squadre che possono spendere oltre ogni logica economico-calcistica. Se ciò che si firma venisse rispettato probabilmente avremmo qualche campione e magari anche qualche trofeo in più. Sul personaggio poco simpatico che è ADL si può dir tutto ma non che a fine mese non paghi e che la società non adegui nei limiti delle sue possibilità i contratti a chi lo merita.
    Insigne prendesse esempio da Hamisk e stesse un pò in silenzio, sarebbe vero peccato per lui rovinare una delle migliori stagioni in A della sua carriera. Sappiamo per esperienza, con lui più di altri, che quando in testa ci sono i contratti le gambe non girano come dovrebbero.

  8. non capisco perché non ci si limiti a fare il proprio mestiere. insigne sta facendo benissimo il suo, ultimamente….perché poi rischiare brutte figure come in estate?

  9. La società sa benissimo cosa fare e inanzittuto deve rispettare limiti di bilancio.
    Chi vuole restare resti altrimenti si accomodi pure; il calcio non finisce con INSIGNE, MERTENS e compagnia bella.
    Per fortuna abbiamo una societa che programma e sono pronti Leandrinho e zerbin.
    Un consiglio al nostro grande misterrrrr; piuttosto che palare dei contratti dei giocatori si preoccupi di dare un assetto decente alla sua difesa che

  10. Aureliovattene 20 marzo 2017, 7:06

    Per vincere serve una grande società.
    Ma non sono le stesse cose che diciamo noi?
    È ufficiale pure Insigne é un anti pappone??
    P.s.ovviamente se non troverà l’accordo,anche lui sarà etichettato per traditore e mercenario??

    • Giacomo Molea 20 marzo 2017, 11:07

      zitto rummerdino

      • Aureliovattene 22 marzo 2017, 7:55

        Chi? Tu che vuoi vedere il Napoli per altri 10 sotto alle loro palle o io?
        É per la gente come te che a Napoli non vinciamo mai niet.
        Fa skiiiiiifooooooo!???

    • O diranno che mette le corna alla moglie…

      • Aureliovattene 22 marzo 2017, 7:51

        Infatti già stanno facendo circolare delle cavolate sulla vita privata di Mertens per giustificare l’ennesima cessione

  11. giancarlo percuoco 20 marzo 2017, 6:59

    qualcuno ha detto società?

Comments are closed.