L’asse Bonucci-Giaccherini è lo sguardo cocciuto di Conte

L’asse Bonucci-Giaccherini è lo sguardo cocciuto di Conte

L’asse Bonucci-Giaccherini

è lo sguardo cocciuto di Conte

un affare migratorio

che sposta calciatori e reparti

come un proprietario terriero

difende e attacca da fabbro

il Belgio in Marcia Radetzky

sconfinava con i piedi di Hazard

tra le colonne romane

che l’Italia difendeva

con scudi, lance e ciclisti

per il piacere di Rocco e Brera.

Soffocata l’idea dell’abbandono

Pellè ha raddoppiato:

d’altronde i minatori erano i nostri.
(tratto da mexicanjournalist.wordpress.com)

ilnapolista © riproduzione riservata