Inter-Napoli 2-0, pagelle / Solo Sarri sa cosa sta succedendo al Napoli. Si salvano solo Hamsik e Callejon

Inter-Napoli 2-0, pagelle / Solo Sarri sa cosa sta succedendo al Napoli. Si salvano solo Hamsik e Callejon

REINA – Impotente, paga il fio dell’insolito immobilismo difensivo. Di suo, s’impapocchia in un’uscita su una palla alta. Talvolta si guarda intorno e davanti cercando invano una scintilla negli occhi dei compagni. Ma le luci a San Siro non si sono accese – 5

Tiene bene su Jovetic che va in porta imbeccato da Icardi al 38’ del primo tempo. Poi, inspiegabilmente, al 43’, dopo che la difesa ha perso tutte le posizioni di riferimento, esce dai pali e si consegna cadavere: “Prendimi, e fai di me ciò che vuoi” sembra dire, come in una posa drammatica. Lo fa di nuovo al 15’ del secondo tempo, ma l’anima nera di Koulibaly, stavolta, gli ricorda che non si tratta solo della sua pelle, ma di quella dell’intera squadra, ed evita il terzo gol – 4

HYSAJ – Non era ancora compiuto il primo minuto che ha illuso con una discesa di sponda con Callejon e Allan. Poi lo choc dello svantaggio e lui è l’ultimo che ha ingannato il guardalinee. Latitante in fase di spinta, Perisic lo fa ballare più di una volta – 5

Il guardalinee non è stato ingannato, Fabrizio, ha solo sbagliato – 4,5  

ALBIOL – Raul prima maniera. Statico. In ritardo soprattutto negli stacchi di testa – 5

E noi che ci eravamo illusi con la botta di machismo contro il Verona – 4,5

KOULIBALY – Si fa scappare Icardi per il secondo gol che stende il Napoli. Anche lui in versione statua di sale. Unica nota di merito: aver evitato il terzo gol con quel salvataggio sulla linea – 5

No, un altro paio di note di merito le ha avute. L’errore grave è solo quello su Brozovic, secondo me – 6  

STRINIC – Qualche cross pericoloso lo fa, nel primo tempo. Ma risente della cappa di rassegnazione che incombe sulla squadra – 5

Avevo accolto con gioia la sostituzione di Ghoulam viste le ultime partite giocate da Faouzi. Ho accolto con gioia la sostituzione di Strinich visto che sembrava il Ghoulam delle ultime partite. Poi mi sono chiesta a quale santo appellarmi – 5

GHOULAM dal 5’ del secondo tempo – La sostituzione non cambia nulla rispetto a prima – 5

Ecco, appunto – 5

ALLAN – Un gran tiro al 30’ del primo tempo. Più una palla suggestiva per Hamsik. Almeno, rispetto agli altri, cerca di essere arrabbiato – 5,5

Mi è sembrato l’unico a ricordarsi per cosa giocavamo – 6

JORGINHO – Nel primo tempo, il Napoli arriva al 64 per cento di possesso palla e prende due pappine. Ed è lui a esprimere questo paradosso sterile, cupo, infruttuoso – 5,5

Un quadro pietoso e a tinte fosche, il tuo, Fabrizio. Preferisco dipingerlo mentre chiama gli schemi su calci piazzati: diventa, se possibile, bellissimo – 6  

EL KADDOURI dal 28’ del secondo tempo. Con il suo ingresso si passa al 4-2-3-1, ma il tempo scorre e lui ha appena un quarto d’ora per offrire un po’ di vivacità, come in quello scambio finale con Callejon – 6

Un guizzo solo. Poi la morte risucchia anche lui – 5

HAMSIK – Resta il perno di tutte le giocate, s’intestardisce al tiro, con la speranza di riaprire la partita e dare una scossa alla squadra. Alla lunga viene risucchiato dalla ragnatela lenta di stasera – 6

Quella ragnatela avrebbe risucchiato anche un elefante, oggi – 6

CALLEJON – C’è il suo piede nelle poche azioni pericolose – 6

Le ha giocate tutte tranne una. Di fronte a questo, m’inchino – 6

GABBIADINI – È l’agnello sacrificale di un dominio, nel primo tempo, che non gli fa arrivare una palla che sia una. Nella ripresa, una sponda per Hamsik e poi il buio, ancora – 5

Buio e basta. Le maracas con cui aveva gioiosamente accolto lo stop del Pipita gli si sono impigliate nelle scarpe – 4  

INSIGNE – Finché rimane in campo sembra Penelope che tesse e ritesse sempre la stessa tela, in modo scontato – 5

Sarà stato anche scontato, ma almeno un po’ di trama l’ha disegnata. Due tre regie intelligenti e un paio di merletti fini – 6  

MERTENS dal 5’ del secondo tempo. Entra e subito gli riesce di saltare l’uomo ma la sua frenesia s’infrange sul muro nerazzurro, senza sbocchi – 5

Non serviva frenesia, ma lucidità cattiva – 5

ARBITRO ROCCHI – Un’altra serata nera per gli arbitri italiani. Il gol di Icardi in fuorigioco, un fallo non visto di Nagatomo su Callejon e tante valutazioni pasticciate – 4

Tra le altre, anche la mancata ammonizione di Murillo nei primi minuti di gara: con l’ammonizione al momento dell’abbattimento al suolo di Manolo sarebbe stato, per somma di ammonizioni, cartellino rosso – 3

SARRI – Ci sta di perdere a Milano ma non così e non nella settimana di Liverpool-Borussia Dortmund. Anche il Napoli arriva all’intervallo sotto di due gol, cara Ilaria. Ma quando ritorna in campo è peggio di prima. Che cosa sta accadendo solo lui può saperlo – 5

L’Inter ha giocato da Inter, e noi siamo rimasti a guardare. Il calcio italiano è una merda e noi restiamo a guardare. Grottesco che oggi sia il compleanno di Benitez: mi rimbomba in testa la sua voce – 3

ilnapolista © riproduzione riservata