Le pipite di Natale. Siamo secondi, unico fatto certo

Le pipite di Natale. Siamo secondi, unico fatto certo

Le Pipite orobiche di Natale

Era disfida ostica e impattata. 

Piccolo Jorge in angolo deciso

mise la sfera splendida e tagliata. 

Il mio Gonzalo strano, non preciso,

decise fosse l’ora del riscatto

e di cambiar protesta col sorriso. 


Il tempo di pensar: fu detto fatto. 

Fu magica zuccata in primo palo

a pregustare decisivo impatto:

fu manna a mascherar leggero calo.

In dieci si soffrì pochi minuti

infine ritornò vero Gonzalo. 

Tifosi della Dea restaron muti

dinanzi a illuminante Marekiaro. 

E metto un velo sui rigori avuti. 

Nell’infinito ed oltre, quel mio caro,

poi si lanciò sicuro in campo aperto

e rasoió portiere. Sei il mio faro. 

Siamo secondi. Unico fatto certo
Il Ciuccio

ilnapolista © riproduzione riservata