Il taccuino di Benitez: Hamsik in panchina è di compagnia

Striscione dei tifosi genoani. You’ll never walk alone. Come l’inno del mio vecchio Liverpool. E tanti napoletani allo stadio. Gioco in casa.
Mercoledì si sentiva titolare, e niente. Oggi, due gol in mezz’ora. Il turnover fa bene a Goran.
Tutti a criticare il turnover del Napoli, nessuno dice niente si Preziosi non fa giocare i Gormiti.
Goran, come si chiamava quel Goran che cantava? Stasera l’aria è frescaaaaa.
Qui tanti mi dicono che Behrami assomiglia un poco a Bagni. Ho paura di questo Bagni.
Para i rigori, gioca bene con i piedi, rilancia al millimetro con le mani, esce di testa, respinge con i pugni. Dopo a Reina chiedo se vuole pure guidare il pullman.
Io devo, tu devi, egli Duvan.
Che bello vincere guardando negli occhi i difetti che abbiamo. Due mesi, forse tre, e miglioreremo.
Pero oggi Britos che bravo.
A che punto siete? Lo so che me lo domanderanno ancora. E io dirò 75 por ciento. Un po’ più.
Higuain non deve innervosirsi.
I tifosi pensano che si possa vincere sempre. Non è così.
Intanto terza partita su 6 senza prendere gol.
Hamsik in panchina è di compagnia. Quasi quasi lo rifaccio… sai la faccia che farebbero.
E comunque sono un uomo coerente. Io.
Kuzminac, ecco come si chiamava quel Goran. Sì, stasera l’aria è fresca.
Il Ciuccio

ilnapolista © riproduzione riservata