Rafe’, basta esterni. È in difesa che il Napoli sta inguaiato

Rafè, tu sei sicuramente l’allenatore più titolato che sia mai stato a Napoli. Sei un maestro di calcio, non si discute. Io non sono nessuno, sono uno che parla di pallone e crede di capirne un poco come altri cinque milioni di napoletani, per cui non mi offendo se prenderai queste mie parole con abbondante sufficienza.
Rafè, io questa prossima stagione la vedo complicata assai. Ma non solo per la cessione di Cavani. Rafè, ma tu il mercato lo stai seguendo o no? E qualche vecchia partita del “tuo” Napoli l’hai vista?
Per la zona offensiva stanno arrivando esterni a profusione: Mertens e Callejon (e si parla pure di altri) mentre in organico ci sono già Insigne e Pandev, anche il macedone a modo suo può interpretare il ruolo. In attacco, a prescindere da chi arriverà, Damiao, Dzeko o Gomez, si potrebbe stare abbastanza tranquilli (DeLaurentiis non può fare proprio le figurelle, uno di livello lo deve prendere). Così come a centrocampo: Behrami, Inler e Dzemaili rappresentano una discreta ossatura.
Rafè, è a difesa che stamm ‘nguaiat! Rafè, qua non stai al Chelsea, noi Ivanovic e David Luiz non li teniamo. Rafè, ma tu vulisse fa ‘a difesa a quattro con Cannavaro e Britos? Rafè, ma tu pensi che veramente Maggio può fare il quarto a destra?
Rafè, qua la rivoluzione va fatta pure in difesa. Ormai la squadra va rifondata, senza Cavani va rimodulato tutto il sistema di attaccare e pure di difendere. Rafè, a te la saggezza non manca, hai la panza dell’uomo che sa e conosce, non puoi partire in questa avventura con giocatori troppo legati al sistema di gioco del tuo predecessore. E poi Rafè, tu che insegni calcio, ma secondo te perché in Italia è diventata una moda per tutte le “grandi” di giocare con la difesa a tre? Te lo sei chiesto?
Rafè, in Italia siamo come dei nobili decaduti: avevamo i soldi, i più grandi giocatori del mondo, potevamo giocare con qualsiasi sistema di gioco perché in retroguardia c’erano i Thuram, Nesta, Cannavaro (Fabio), Samuel (dei tempi belli) ecc. Mo ci siamo arrangiati, pure le “grandi” squadre per coprire più campo della zona arretrata giocano con la difesa a tre: così se un difensore sbaglia, un altro che si trova vicino può “apparare” il misfatto.
Rafè, tu che sei maestro, oggi i talent scout che vanno a vedere i ragazzini non se ne fregano più se un giocatorino ha tecnica: notano quanto sono alti e prestanti, quanto possono crescere ancora, perché viene prima il fisico e poi il piede. Come puoi far ripartire un’azione da dietro con Maggio? Uno che ha la tecnica di un giocatore di terza categoria e che quando non è in forma raggiunge i limiti dell’osceno. Gli voglio bene a Christian, ma il suo ruolo per quattro anni è stato di prendere il pallone con la capa sul lancio lungo dopo il calcio d’inizio, uno senza fantasia che il giochetto di fare la finta a portarsi la palla col tacco da destra a sinistra lo hanno capito pure in Burkina Faso.
Allora Rafè, imponiti. Se bisogna riaprire un ciclo, se rivoluzione deve essere, allora si cambi il più possibile. Riparti da zero. Cerca di fare una telefonata a Mazzarri e vedi se vuole portarsi il suo “pupillo” Maggio a Milano. Non ci sono grandissimi difensori in giro per le cifre che vuole spendere il Napoli, ma un paio tu li puoi suggerire. Sennò che ce stai a ffa’? Io non tengo più sedici anni e non riesco più a guardare dieci partite alla settimana dei campionati di mezzo mondo, sennò un paio di nomi te li suggerivo io…
Allora Rafè, tu che sei l’unica e sola garanzia che ci fa credere in questo “progetto De Laurentiis”, con che capa sei venuto a Napoli? Mica per fare il “yes man”? Altrimenti potevi pure stare dove stavi. Mazzarri ha tenuto per quasi cinque anni, poi ha capito che il presidente non gli avrebbe mai comprato i giocatori che chiedeva e se n’è andato. I primi passi sono importanti, imponiti. Se le capisco io queste cose, figurati se non le capisci tu. Mo questo tiene la tasca “calda”, faglieli spendere questi soldi! Ma basta esterni, prendiamo qualche difensore, magari veloce. Mi va bene pure un “prospettico”. Ma la difesa a quattro Maggio – Cannavaro – Britos – Armero me fa paura assai…
Ti abbraccio Rafè! Mi raccomando…
Valentino Di Giacomo

ilnapolista © riproduzione riservata