Goleada col Pescara, e la Coppa si avvicina

Mazzarri picchia come un martello
“il secondo posto è troppo bello.
Ma non ci possiamo rilassare.
Ancora lo dobbiamo conquistare !”
Sabato sera, a casa del Pescara,
una città a Insigne molto cara.
Ci guardano in tanti con invidia,
dobbiamo evitare ogni insidia.
Il Napoli all’inizio par svogliato
ed il Pescara sembra rincuorato,
ma quando il Mister si alza e la sprona
la squadra torna ad esser roba buona.
Il gol non viene, grazie a Pelizzoli
che assai si esalta con tutti quei voli,
ma le occasioni iniziano a fioccare,
lo 0 a 0 non ci può bastare !!
Ripresa, e dopo neanche un minuto
ecco che il fato ci viene in aiuto.
Hamsik mette al centro un bel pallone,
Zuniga ci si avventa in confusione,
così la palla cambia traiettoria,
Inler da fuori trova la vittoria !!!
Si avvilisce la squadra di casa
e il Napoli or fa tabula rasa.
Hamsik per Maggio, va sul fondo e crossa,
Pandev in area è pronto per la mossa,
col destro la controlla una volta,
poi, rapido, fa una giravolta,
di sinistro, nell’angolo la piazza
e il tifo azzurro sugli spalti impazza !!!
Il resto è un proficuo allenamento,
ma un lampo squarcia il cielo in un momento,
Insigne verso Armeno, fa la finta,
Dzemaili con il destro dà la spinta,
e parte un missile, dritto per dritto,
così anche Perin viene trafitto !!!
3 a 0, la missione è conclusa,
la porta della Champions è schiusa,
6 punti ancora da racimolare
e poi potremo tutti festeggiare.
A proposito : una digressione
che in parte è attinente col pallone.
L’affetto resta, solo il tempo passa,
Buon Compleanno a Cimmino e Massa.

Pescara, Stadio Adriatico
27 aprile 2013 by Bruno

ilnapolista © riproduzione riservata