Mazzarri: «Chievo bestia nera. Ci gira tutto male, ma sono ottimista»

Il Napoli ferma la sua corsa a Verona. Con il Chievo arriva una sconfitta e Walter Mazzarri, ai microfoni di Sky Calcio Show, è amareggiato: “Il Chievo è stato bravo a pressarci subito, poi abbiamo preso gol subito come spesso ci accade qui a Verona. Poi nella ripresa è stato un assalto ma la palla non voleva entrare, il rigore di Cavani è l’esempio. Capitano momenti in cui non va bene niente, alla fine abbiamo fatto tutto noi e parliamo di un 2-0 per il Chievo.

Ora tocca a noi andare avanti: siamo comunque secondi, resta un grande campionato del Napoli sebbene sia un momento complicato. Il bicchiere è ancora mezzo pieno, se poi si vuol essere disfattisti si può dire qualsiasi cosa. L’Europa League? Quello è un capitolo a parte. Abbiamo deciso di giocarla in un certo modo, non volevamo perdere punti in campionato e ci siamo riusciti perché siamo più avanti dell’anno scorso. Poi è chiaro, quando si fanno cose bellissime si spera di farne per tutto l’anno; poi, dopo una sconfitta bisogna crederci.

Con l’Atalanta speriamo di fare subito gol, anche se in questo momento devo dire che siamo anche abbastanza sfortunati. Su due tiri abbiamo preso due gol, ci sta in una giornata storta. Più che altro facciamo fatica a fare gol, si poteva fare qualcosa in più. Il Chievo è la nostra bestia nera, va così da anni. Rolando? Ha fatto un’ottima gara, come anche Gamberini finché c’è stato. Vediamola come giornata negativa”. GDiMarzio.

ilnapolista © riproduzione riservata